Tablet Apple, un analista l’avrebbe visto

di |
logomacitynet696wide

Un analista (anonimo) avrebbe visto il nuovo tablet di Apple: “schermo da dieci pollici, fattore di forma simile a quello di iPod touch”. Il lancio avverrebbe a novembre. Semplice riproposizione di vecchie indiscrezioni o un avvistamento reale?

Si torna a parlare di tablet Apple e anche di una possibile data di lancio autunnale. L’€™indiscrezione è tornata in primo piano questa notte quando sul sito di Barron è apparsa una notizia, invero molto scarna, che la ripropone. Anche se quanto riferito dal sito finanziario è davvero contenuto in pochissime righe, il volume con cui stato ripetuto da altre fonti di informazione è stato subito molto alto perché saremmo di fronte ad un primo avvistamento vero e proprio da parte di un analista.

Purtroppo la fonte, nonostante Barron tenda ad avvalorarla, è anonima e questo certo non contribuisce né a fare chiarezza né permette di capire quale sia lo spessore del referente; per altro sembra piuttosto improbabile che Apple possa mostrare uno dei progetti più segreti degli ultimi anni ad un analista e sembra altrettanto difficile che uno dei partner della Mela abbia avuto l’ardire di fare un’operazione tanto inconsulta al cui conseguenza è una sola: rescissione del contratto. In ogni caso, tralasciando per un attimo queste considerazioni, è bene annotare anche qualcuno dei dettagli che l’€™anonima ‘€œgola profonda’€ riferisce: si tratterebbe di un dispositivo decritto (poco originalmente, in verità ) come un iPod di grandi dimensioni con schermo da 10 pollici capace di immagini di alta qualità .

L’€™analista dall’€™ombra che lo avvolge avrebbe anche riferito la data di annuncio (settembre) diversa da quella di rilascio (novembre) e il prezzo: tra 699 e 799 dollari.

I progetti di Apple, almeno secondo l’€™anonimo analista, avrebbero messo in agitazione i concorrenti alcuni dei quali avrebbero anche sospeso il lancio delle novità  che avevano in serbo. Il rischio da non correre è quello di lanciare macchine rese istantaneamente obsolete dal debutto della nuova creazione di Cupertino.

Difficile dire se siamo di fronte ad una pura invenzione da parte di qualche buontempone, ad una rimasticatura di vecchie voci o ad una reale indiscrezione. Quel che è certo è che allo stato attuale delle cose altri analisti, non anonimi, ritengono non troppo probabile il lancio del tablet Apple per l’€™autunno; troppi i fornitori di componenti da mettere in movimento, troppi i dettagli ancora da sistemare e ancora immaturo il design dei processori che, quasi certamente, saranno fatti in casa.