Tagli al listino del Titanium?

di |
logomacitynet696wide

Il Titanium potrebbe, almeno sul mercato americano, essere abbassato di prezzo entro il fine settimana.

I Titanium potrebbero subire un notevole taglio a listino a partire dal prossimo sabato, almeno sul mercato americano. La notizia è stata diffusa da Go2Mac, un sito specializzato in portatili, che sostiene di averla appresa da fonti attendibili.
Il sito precisa anche l’ammontare degli sconti che sarebbe di 300$, poco più di 600.000 lire per la versione da 400 MHz e di ben 500$ per la versione da 500 MHz, ovvero 1.2 milioni di lire.
Se l’indiscrezione fosse confermata si tratterebbe del primo ribasso di prezzo sul listino per un portatile da molto tempo a questa parte. Dal ritorno di Jobs Apple non ha praticamente più pubblicamente abbassato i prezzi ufficiali preferendo operare in termini di promozioni e bundle con altri prodotti e di sconti ai rivenditori che a loro volta erano liberi di girare lo sconto ai clienti finali o di allestire a loro volta bundle.
Un ribasso di prezzo, sempre se confermato, potrebbe significare che Apple è sul punto di introdurre un nuovo modello di Titanium o semplicemente che recuperati i costi di sviluppo e ricerca tenta di spingere le vendite, in questo momento non ai brillantissimi livelli di febbraio, del portatile.
L’introduzione di un nuovo Titanium a fine settembre fino a qualche settimana fa era una ipotesi molto accreditata. Le voci parlavano di una macchina con masterizzatore e con nuova scheda grafica, forse una Radeon Mobility o una GeForce 2Go. Jobs però ha recentemente affermato che nel corso di AppleExpo a Parigi, luogo dell’ipotizzato lancio del Titanium 2, non ci sarà  alcun nuovo prodotto.