Tenere d’occhio le proprie spese con iFinance 3 per Mac

di |
logomacitynet696wide

L’ultima versione dell’ottimo iFinance è recentemente stata pubblicata anche su Mac App Store, ponendosi come conveniente alternativa al più famoso iBank, sia su desktop che su mobile. Disponibile a 23,99€.

Dopo aver parlato dell’ottimo iBank 4, è il momento di dare spazio a un altro software di gestione delle finanze da poco pubblicato su Mac App Store, dal prezzo più accessibile ma caratterizzato comunque da numerose funzioni. Realizzato da Synium Software, iFinance 3 è un leggero ed elegante programma per monitorare il proprio reddito e le spese, col vantaggio di essere totalmente in italiano e di mostrare fin da subito una serie di istruzioni e consigli che aiutano l’utente meno esperto a prendere confidenza con l’interfaccia.

Al primo avvio viene chiesto di creare un nuovo database o eventualmente di collegarne uno già esistente, magari sincronizzando l’omonima applicazione per iPhone e iPod Touch. Anche in iFinance viene data la possibilità di distinguere le proprie finanze in varie categorie, o di gestire separatamente i propri conti, specificando quanto denaro è presente sul conto bancario, quanto sulle carte di credito e di quanto denaro contante si dispone.

Con un solo tasto, o più comodamente con una shortcut della tastiera, è possibile inserire una nuova transazione al proprio conto. Da questo punto di vista iFinance appare più basilare di iBank 4, ma allo stesso tempo molto più accessibile: si dà un titolo alla transazione e si specifica la quantità in denaro; chi vuole può aggiungere un’etichetta o un commento utile, specificarne una categoria o decidere se l’azione si ripete periodicamente. Una funzione utile riguarda la possibilità di dividere una specifica transazione in movimenti minori, mentre la colonna sulla sinistra si aggiorna in tempo reale con tutte le informazioni complessive sulle proprie entrate e le proprie spese.

iFinance offre di base una serie di diagrammi e grafici a torta per vedere chiaramente il trend economico mese per mese, ma particolarmente interessante è la sezione Rapporti, in cui non solo viene fatto un riassunto dettagliato di tutti i movimenti, ma vengono presentate delle classifiche dei migliori contribuenti o delle categorie in cui si sono ottenuti più guadagni. Allo stesso modo sono evidenziate le settimane migliori, così come i mesi, i trimestri e gli anni in cui avete guadagnato di più. Infine, l’opzione Bilancio permette di impostare un budget massimo a disposizione e sapere immediatamente quando si sta per raggiungere quella determinata cifra.

Per quanto riguarda l’applicazione mobile, iFinance su iOS ha diversi margini di miglioramento ma, oltre ad essere compatibile anche con iPad, viene venduta a 1,59€, un prezzo decisamente inferiore a quello di iBank per iPhone. Insomma, per chi cerca un ottimo e intuitivo software per la gestione delle proprie finanze, e non necessita della quantità di funzioni aggiuntive offerte da iBank, iFinance è la soluzione definitiva, caratterizzata da opzioni piuttosto avanzate e da un prezzo accessibile. Per chi fosse interessato, iFinance 3 è acquistabile su Mac App Store al costo di 23,99€.

”310311-ifinance-1.jpg”310311-ifinance-2.jpg”310311-ifinance-3.jpg”310311-ifinance-4.jpg