Tiger, lancio USA a rischio per una querela

di |
logomacitynet696wide

Una società della Florida che opera nel campo dei mail order informatici querela Apple e lancia minacce: “Il marchio Tiger è nostro, Apple non può usare quel nome”. Lancio americano del sistema operativo, potenzialmente, a rischio.

A poche ore dal lancio di Mac OS 10.4 piove sulla testa di Apple qualche grattacapo sottoforma di querela. Ad iniziare un’azione legale contro Cupertino è la società  della Florida Tiger Direct Inc. che, come facilmente intuibile dal nome, pensa di essere stata usurpata dall’uso del nome in codice del sistema operativo a sostegno della campagna di marketing.

Secondo quanto si legge su alcune testate americane, tra cui Bloomberg News, Tiger Direct Inc avrebbe iniziato ad usare marchio nel 1987, registrandolo poi nel 2002, per vendere computer, periferiche e software. La prova è in un catalogo spedito in 25 milioni di copie ogni anno che contiene prodotti con nomi come TigerSoftware, TigerDirect e, appunto, Tiger.

L’uso fatto da Apple del nome in codice del sistema operativo, secondo Tiger Direct Inc., sminuisce l’impatto del proprio marchio visto che “il lancio del sistema operativo è avvenuto su larga scala, inondando il mondo informatico di riferimenti a Tiger”. In precedenza, dice la società  della Florida, l’unico riferimento a Tiger nell’ambito dei computer erano i propri prodotti; ora l’iniziativa di Apple ha cancellato l’efficacia del marchio.

Secondo Bloomberg se la querela, che chiede la sospensione della commercializzazione di Mac Os X 10.4, dovesse essere accolta, Apple potrebbe corre il rischio di vedere inficiato il lancio negli USA del sistema operativo. In realtà  appare praticamente impossibile che Cupertino cancelli, fosse anche per gli USA, le iniziative che ha in serbo per presentare Mac OS 10.4, anche perché un udienza in tribunale, che potrebbe emettere un provvedimento, è attesa solo per la prossima settimana.