Tina Fey imita Jobs in 30 Rock

di |
logomacitynet696wide

In 30 Rock, telefilm culto della Tv americana, citazione molto diretta ed ironica di Steve Jobs: la protagonista della commedia prova a convincere una commissione di manager pronti al taglio delle spese usando il “costume” e i metodi del capo di Apple.

Se c’era qualche dubbio sul fatto che Jobs fosse parte della pop culture americana e che la sua figura in jeans e dolcevita nero sia immediatamente riconoscibile come quella del più grande dei venditori, questo dubbio dovrebbe essere stato cancellato ieri sera, quando uno degli sketch intorno a cui si è incentrata l’ultima puntata di 30 Rock, uno dei telefilm comici più citati ed elogiati della TV americana, ha avuto come protagonista indiretto proprio Jobs.

A portare all’attenzione il Ceo di Cupertino, ironizzando sulla sua capacità  di convincimento anche nelle situazioni più disperate, è stata la protagonista del telefilm Tina Fey (alias, nel telefilm, Liz Lemon, capo di un team di autori di un improbabile show Tv). La Fey, nota al grande pubblico per una sua impareggiabile imitazione di Sarah Palin, candidata vicepresidente Usa nella corsa di McCain, viene costretta dal suo capo Jack Donaghy (Alec Baldwin) a fare una presentazione per ridurre le prospettive di tagli al budget.

Per essere “più convincente” Fey-Lemon, sceglie di mettersi scarpe da ginnastica bianche, jeans, e dolcevita ovviamente nero, di preparare un palco con una proiezione di diapositive e di usare un presenter per gestire la proiezione. L’effetto del tutto (comprese alcune battute in puro stile “30 rock”) è decisamente esilarante; la Fey risulta molto credibile per come si muove, per il tono e per il senso del breve discorso che ironizza in maniera molto azzeccata su tick e orientamenti di pensiero tipici del “jobsianesimo”. Notevole anche la scelta delle inquadrature, le icone “Apple-syle” e la postura assunta quando sullo schermo passano alcune delle scene migliori (si fa per dire) dello show; il tutto ricorda in maniera inequivocabile i momenti dei keynote quando Jobs assiste alla proiezione di qualche filmato sullo schermo.

Ci sono anche citazioni dirette prese di peso dall’annuncio di iPhone, quando Jobs fece vedere sullo schermo come iPhone fosse la fusione di diversi dispositivi. Persino l’effetto leggera eco ricorda le grandi sale dove si tengono i keynotes.

Che cosa accadrà  successivamente lo lasciamo alla curiosità  dei fans della serie che in Italia va in onda su Lei (attualmente è però in onda la seconda stagione, mentre negli Usa si è già  alla terza), nel bouquet di Sky. Qui ci limitiamo a dire che, come accennato in apertura, l’imitazione di Jobs in una serie come 30 Rock (che per altro fa uso di Mac e iPhone in abbondanza) è un interessante avvistamento sotto il profilo del costume. 30 Rock è una delle comedy più riverite dai critici TV e ha vinto per tre anni consecutivi gli oscar della televisione.

Jobs, lo ricordiamo, era stato protagonista anche di un cartoon “cult” I Simpson nel quale interagiva, in una trama sarcastica e graffiante che metteva alla berlina alcuni degli stereotipi Apple, con la giovane Lisa.

Grazie della segnalazione a Michele.