Tom Tom, un supporto per iPhone che migliora il GPS

di |
logomacitynet696wide

Tom Tom in una intervista rivela alcuni interessanti ed inediti dettagli del nuovo supporto per iPhone. Venduto assieme al software per la navigazione avrà  il compito di migliorare la ricezione ma anche quello di interfacciare il telefono con i sistemi audio dell’automobile.

Tom Tom è convinta della superiorità  della sua soluzione GPS per iPhone rispetto a quelle della concorrenza. Questo quello che trapela da una intervista rilasciata da Tom Murray, Vice President of Market Development for TomTom a Macworld Usa. Dichiarazioni interessanti perché, oltre che manifestare un certo orgoglio per le proprie tecnologie, il manager della società  olandese rivela anche alcuni dettagli fin a ieri non noti.

Ad esempio si apprende che il dispositivo hardware denominato Car Kit, che verrà  venduto in abbinamento al software, non serve solo a reggere l’iPhone per vedere più comodamente il proprio percorso, a ricaricare il telefono o a migliorare la ricezione del segnale (come ipotizzato da Macity nel contesto della WWDC), ma contiene anche un vero e proprio ricevitore GPS separato, più potente di quello di iPhone, e un altoparlante che aumenta il volume delle istruzioni vocali. Con il supporto viene anche fornito un microfono per le chiamate Bluetooth; infine il Car Kit si potrà  collegare alla presa AUX dell’auto per ascoltare sia le istruzioni vocali che la musica dell’iPhone direttamente negli altoparlanti dell’auto.

Il software, secondo Murray, è al pari di quello dei Tom Tom tradizionali da cui mutua anche alcune delle ultime novità  come le IQ Route (la scelta di percorsi differenti a seconda dei giorni e delle ore per evitare le strade a maggior traffico nelle ore di punta). L’applicazione per iPhone sfrutta però le particolarità  del sistema operativo non disponibili ai normali Tom Tom quali: orientamento in verticale o in orizzontale e controlli multitouch. Tra gli svantaggi lo schermo: solo 3,5 pollici contro 4 pollici dei Tom Tom di ultima generazione.

La sfida principale, ammette il manager di Tom Tom, sarà  quella di riuscire a far sapere i vantaggi che deriveranno dal supporto hardware a chi acquisterà  l’applicazione sullo store, una impresa non semplicissima, visto che il software sarà  venduto su App Store e il supporto, probabilmente, nel negozio Tom Tom.

Murray non fa sapere quando Tom Tom per iPhone sarà  reso disponibile, limitandosi a parlare di “più tardi questa estate”; nulla neppure sul prezzo dell’applicazione che però si può immaginare sarà  simile a quello della concorrenza o delle mappe vendute direttamente da Tom Tom; per il supporto l’impressione, date le specifiche illustrate, è legittimo attendersi un costo non propriamente economico. Una buona notizia è che le mappe europee, assieme a quelle americane, saranno le prime disponibili.