Torvalds: Apple sbaglia (quasi) tutto

di |
logomacitynet696wide

Torvalds Linus quando si tratta di Apple e soprattutto di kernel Mach alla base del sistema operativo di Cupertino non ci va mai leggero. L’inventore dell’Os Open Source torna sull’argomento e fa sapere che secondo lui gli ingegneri della mela, per quello che riguarda il software, hanno sbagliato tutto. Si salva solo l’hardware

“Non mi sono mai piaciuti i Mac nascondono le cose più interessanti”. Torvalds Linus non ha mai fatto mistero di non essere tra i fan del Mac e anche in occasione di un’intervista in cui parla a tutto campo del futuro del “suo” Linux, non perde l’occasione per esprimere le sue perplessità  sull’Os di Cupertino.

Al centro delle critiche non tanto l’hardware, che invece ha il suo gradimento, quanto il sistema operativo.

“Apple – dice Torvalds – ha fatto diventare Open Source la base dell’Os, ma la parte “vitale” è proprietaria. Non voglio che questo accada a Linux”

Quando poi si parla di fondamenta l’inventore del sistema operativo ci va giù pesante. “Non mi piace per nulla il kernel Mach – dice nell’intervista rilasciata a Tech Central – hanno fatto un sacco di scelte sbagliate in fatto di design”

In passato Torvalds aveva spesso criticato l’utilizzo del kernel Mach, un’avversione che secondo alcuni risale a scelte “filosofiche” e strategiche operate all’atto di scegliere il kernel per Linux, ma anche ad una certa avversione e antipatia personale per il mondo che gravita intorno a FreeBSD e che nulla (o poco) ha a che fare con questioni di carattere tecnico.

Apple, però, é in buona compagnia nel subire gli strali del “guru” dell’Open Source. Sul banco degli imputati finisce infatti anche il processore Itanium, le cui performances non sarebbero, a dire di Torvalds, eccezionali, il costo elevato e il set di comandi troppo diverso dagli quello degli attuali processori a 32 bit della linea Pentium. Meglio, dice ancora Torvalds, l’approccio di AMD che, con Hammer, ha aggiunto la capacità  dei 64 bit senza sacrificare i comandi attuali.

Intanto nell’ambito della stessa intervista si apprende che il kernel 2.6, la prossima major release stabile del kernel di Linux, è atteso per Giugno; così ha detto Linus Torvalds, che inizia a dare scadenze e roadmap per il suo Linux, facilitando il lavoro dei grossi nomi che ormai sono pesantemente entrati nel business del pinguino.