Toshiba, la leggerezza si paga

di |
logomacitynet696wide

Toshiba lancia un portatile piccolo e leggero ma senza lettore DVD nè CD ROM e con un costo di 1000$ superiore all’iBook.

Superleggero, dimensioni minime, dotazioni di accessori ridotte all’osso ma potenza sufficiente per una vasta gamma di applicazioni. Questo l’obbiettivo che si è prefissa Toshiba con il lancio di un nuovo modello di laptop della serie Portege, la più sofisticata dal punto di vista del rapporto dimensioni/prestazioni.

L’R100, presentato oggi, ha caratteristiche molto interessanti che lo mettono in competizione in quanto a maneggevolezza e portabilità  con il PowerBook da 12 pollici.

Lo schermo è identico a quello del subnotebook di Cupertino, 12 pollici; simili anche le dimensioni per larghezza e profondità  (29×22 cm) a quelle del PowerBook (28×22). Dove il Portege ha un vantaggio consistente è nello spessore, la metà  di quello del portatile di Apple (1,5 cm contro 3 cm), e nel peso: appena un kg contro i 2,45 del PowerBook.

Toshiba ha però raggiunto questo traguardo sacrificando il drive ottico, non presente nel Portege e utilizzando un HD da 1.8 pollici (40GB), il più piccolo HD di questo tipo presente sul mercato. La versione con il CD combinato con lettore DVD ha lo stesso peso del PowerBook ed è anche più spesso.

Il Portege R100 in versione “ultra-light” ha un Pentium M da 1 GHz, 256 MB di Ram e un modulo WiFi Intel IEEE 802.11b. La versione con DVD un processore da 1.2 GHz

La sofisticazione ha però un costo: il portatile di Toshiba viee proposta sul mercato USA (in versione 1 GHz) a ben 2299$ che scendono a 2199$ nella versione meno sofisticata ma con DVD e processore da 1.2 GHz. Ricordiamo che l’iBook da 12 pollici con processore da 900 MHz, DVD e 128 MB di Ram costa ben 900 dollari in meno: 1299$ e che il PowerBook con masterizzatore DVD costa 2158$, 40 dollari in meno.