Toshiba: vicini a produrre chip da 0,065 micron

di |
logomacitynet696wide

Toshiba annuncia: “entro marzo produrremo prototipi di chip da 65 nanometri”. I processori, di una generazione avanti rispetto a quelli di Intel ed IBM, finiranno nelle nuove PlayStation a fine 2005.

La produzione dei prototipi dei processori delle PlayStation di nuova generazione potrebbe cominciare già  da marzo del 2004. L’annuncio è arrivato ieri da Toshiba e Sony, dalla cui partnership dovrebbe nascere il rivoluzionario chip che nelle previsioni del mondo dell’industria potrebbe avere una enorme influenza sull’intero mondo dell’informatica.

Cell, questo il nome della componente, viene descritto come “un supercomputer in un chip” per le prestazioni di cui sarà  in grado. Soprattutto però Cell dovrebbe essere il primo processore per computer al mondo ad essere costruito con circuiteria da 65 nanometri. Attualmente i chip più sofisticati in produzione hanno circuiteria da 130 nm. Intel e IBM progettano chip da 90 nm micron che potrebbero essere rilasciati tra qualche settimana, e quindi il processore di Toshiba e Sony potrebbe essere di una generazione avanti rispetto alla concorrenza.

La miniaturizzazione della circuiteria dei chip è un fattore essenziale, poiché rende i processori capaci di esprimere una maggiore potenza di calcolo a parità  di dimensioni e con minore consumo.

Secondo quanto ha fatto sapere ieri Toshiba, che costruirà  materialmente il processore, i primi esemplari di Cell saranno consegnati ai clienti per una valutazione a marzo del 2004. La produzione vera e propria non arriverà  che nell’estate del 2005, in tempo per il lancio della nuova PlayStation previsto per la fine dello stesso anno.