Tragedia di New York, danni ad ampio raggio

di |
logomacitynet696wide

L’€™immenso costo in vite umane è la principale delle tragedie provocate dall’€™attacco suicida di New York. Ma anche i danni economici preoccupano. Colpiti anche l’€™industria del cinema e quella dei videogiochi.

La tragedia delle Torri Gemelle di New York è costato un enorme tributo in termini di vite umane. Fino ad oggi i dispersi si aggirano intorno ai 5000, di questi moltissimi, presumibilmente si riveleranno essere vittime del folle atto criminale dello scorso martedì. Un tributo altissimo, il più grande della storia per un attacco terroristico, cui si aggiungono miliardi di dollari di danni provocati direttamente o indirettamente dal dirottamento dei due aerei della United Airlines e della American Airlines.
Per capire la portata della ricaduta sul piano finanziario basta pensare ai costi che dovranno sostenere le società  di assicurazioni per la riparazione degli edifici danneggiati e alla conseguente crescita dei premi di assicurazione. Basta pensare al blocco di Wall Street, ai costi di smantellamento degli edifici pericolanti, al risarcimento delle vittime degli incidenti aerei, a quelli che avranno gli aeroporti e le compagnie aeree per la diminuzione del traffico e l’€™adeguamento dei costi di sicurezza.
Altri costi, altrettanto grandi ricadranno su settori che teoricamente potrebbero essere distanti dall’€™evento.
Ad esempio l’€™industria del cinema e della TV ha in corso di lavorazione decine di film che usano la skyline di New York, un tempo dominata dalle Torri Gemelle, come sfondo alla sceneggiatura. Nella stragrande maggioranza il girato dovrà  essere letteralmente buttato.
Un caso clamoroso è quello di Spider Man; la costosissima edizione su grande schermo de L’€™Uomo Ragno è interamente ambientata a New York e le Torri Gemelle sono addirittura protagoniste. Chi ha avuto modo di scaricare il trailer che era disponibile dal sito di Apple in formato QuickTime sa che esso si chiude con una scena impressionante e simbolica: un elicottero catturato in una ragnatela tesa proprio tra le Torri Gemelle. Fonti di Internet sostengono che il World Trade Center compariva in primo piano anche in molte altre scene e che ora la produzione (Sony Columbia Pictures) ha in corso un processo di rivalutazione del plot e della sceneggiatura del film. Il rilascio della pellicola, prevista per il prossimo mese di maggio, non è più sicuro. Intanto ilil sito, che presenta un messaggio di condoglianze, ha messo off line i trailers e anche Apple, che aveva il promo nel suo elenco, ha fatto lo stesso.
Anche Microsoft è stata coinvolta nella vicenda. Il suo Flight Simulator, in rilascio in autunno dovrà  essere modificato per eliminare le Torri Gemelle dallo scenario di New York. La decisione viene presa non solo per rendere aderente alla realtà  il gioco, ma per rispetto alle vittime della strage.
Ricordiamo poi che secondo alcuni giornali i piloti suicidi degli aerei che hanno abbattuto il World Trade Center avrebbero usato dei simulatori di volo per ‘€œprovare’€ lo schianto. Tra i giochi sotto accusa vi era anche Fligh Simulator che presenta una fedele ricostruzione di Manhattan.