Trimestre molto negativo per Nvidia

di |
logomacitynet696wide

Trimestre molto difficile per Nivida. La casa americana che produce schede grafiche anche per Mac paga dazio ad una concorrenza aggressiva e agli investimenti copiosi per mantenersi competitiva perdendo quasi l’€™80% dei profitti.

Trimestre difficile per Nividia. La società  americana ha presentato ieri un bilancio segnato da un calo dei profitti dell’€™80% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Secondo quanto comunicato durante l’€™incontro di presentazione dei risultati, si tratterebbe dell’€™effetto dell’€™incremento della competizione nel difficile mercato delle schede grafiche e dell’€™instabilità  che affligge il mondo dei PC.

Nvidia ha denunciato profitti per 5,1 milioni di dollari, 3 centesimi per azione, contro 24,2 milioni di dollari dello scorso anno. Il fatturato è pure sceso, anche se marginalmente, da 459,8 a 456,1 milioni di dollari. I dati sono largamente al di sotto di quanto previsto dagli analisti che avevano previsto profitti per 15 centesimi e un fatturato di 501 milioni di dollari.

Le cause della performance negativa sarebbero dovute ad deciso attacco da parte di Intel che sta incrementando in maniera significativa la sua penetrazione specie ai livelli più bassi del mercato. Attualmente Santa Clara, nonostante non abbia una grande visibilità  nell’€™ambito dei chip per il 3D, è il maggior produttore del mondo di questo tipo di semiconduttori, grazie ai chipset usati nei sistemi entry level che contengono anche un acceleratore grafico. Nel corso del trimestre Intel ha conquistato il 37,7% delle vendite contro il 33% dell’€™anno scorso. Nvidia è scesa dal 27,2 al 23,2%. Anche ATI ha perso terreno ma in maniera meno sensibile passando anch’€™essa dal 24% al 23,2%.

In aggiunta a ciò è presente una forte competizione a suon di ribassi di prezzo nel settore delle schede grafiche after sale, il terreno privilegiato di Nvidia, sempre meno appetite dai clienti. Infine anche nel settore dei chip acquistati dagli OEM per l’€™installazione nei computer è necessario non solo abbattere il prezzo di vendita ma anche concorrere in maniera aggressiva e costosa dal punto di vista della ricerca.

Conseguentemente agli annunci di ieri il titolo Nvidia potrebbe essere fortemente penalizzato dagli investitori. Al termine della giornata e a mercato chiuso nell’€™after hours NVDA perdeva il 23%.