Uccidere per l’iPod, uccidere l’iPod

di |
logomacitynet696wide

A Brooklin un ragazzo viene ucciso per rubare un iPod e per la stampa l’episodio drammatico si trasforma in una ghiotta occasione di scandalismo senza frontiere (elettroniche): chi mette in mostra un player di Apple rischia grosso.

Ieri praticamente tutta la stampa, italiana compresa, qualche telegiornale e molti siti sul web hanno riportato una notizia di cronaca avvenuta in un sobborgo di New York City, a Brooklyn, durante il weekend.

Sabato pomeriggio il quindicenne Christopher Rose passeggiava nella zona Flatbush (all’incrocio tra la 40esima strada est ed Avenue D) mentre tranquillamente ascoltava la sua musica digitale dalle auricolari bianche dell’iPod quando è stato avvicinato dal sedicenne Darren Samuel e dal diciassettenne Darryl Stephen che, per rubargli il player di musica di Apple, lo hanno accoltellato a morte.

I due sospettati (la foto accanto si riferisce ad uno dei due arrestati) da domenica sono nelle prigioni di New York, grazie alle testimonianze dei presenti in attesa di un processo che faccia giustizia della vicenda.

A margine della vicenda, drammatica per tutti i protagonisti, non si può non notare con un certo disagio una certa tentazione a strumentalizzare a scopo scandalistico il fatto al centro del quale la maggior parte dei media sembra avere messo più che la tragedia della vittima il motivo scatenante, ovvero l’iPod. La sensazione è che per la maggior parte dei media fosse più importante sottolineare a scopo scandalistico, che la colpa sia stata del player, non si capisce bene se per denunciare “i tempi moderni” o per il gusto del sensazionalismo.

Un altro aspetto non da trascurare è un altro “ismo”, ovvero l’allarmismo che si suscita lasciando intendere che sia pericoloso girare per la strada con il player in tasca. In realtà  chi ci legge quotidianamente sa benissimo che la polizia di New York aveva abbondantemente allertato la popolazione sul numero di furti in crescita di iPod raccomandando di non ostentare il lettore. Poco di nuovo visto che gli oggetti tecnologici, preziosi, eleganti sono sempre stati mira della criminalità . Forse che la gente dovrebbe smettere di indossare orologi svizzeri di valore solo perché soggetti a furti? Forse che si debba smettere di acquistare iPod perchè si corre il rischio di essere uccisi?

Probabilmente i giornali non volevano dire questo. Ma altrettanto probabilmente qualcuno, per una certa incuria giornalistica, potrebbe finire anche per avere inteso questo.