Un giornale giapponese: iPad e iPhone LTE entro fine 2012

di |
logomacitynet696wide

Secondo un giornale giapponese Apple e NTT DoCoMo, il più importante operatore mobile del paese asiatico, avrebbero raggiunto un accordo di massima per il lancio entro l’estate di un iPad LTE ed entro l’autunno di un iPhone sempre con tecnologia 4G. Importanti prospettive per l’ampliamento del mercato dei dispositivi della Mela, ma anche diversi dubbi per alcune problematiche irrisolte proposte dalla tecnologia per la connessione cellulare ad alta velocità.

La prossima estate arriverà un iPad con tecnologia di connessione 4G? La domanda rimbalza, come spesso accade in questi ultimi giorni, in conseguenza di una indiscrezione diffusa in oriente in particolare dal Giappone dove si sarebbe appreso di un accordo tra Apple e NTT DoCoMo, il principale operatore mobile del paese del Sol Levante, per il lancio di un iPad LTE tra fine primavera ed inizio estate.

La fonte è piuttosto autorevole; si tratta del Nikkei Business, un affidabile giornale finanziario che fornisce anche alcuni dettagli che sembrano dare ulteriore spessore all’indiscrezione. La firma su un contratto, per ora definito solo a grandi linee sarebbe stata posta nei giorni scorsi a Cupertino dove si sono recati Kiyoyuki Tsujimura e Takashi Yamada, due vicepresidenti del carrier giapponese. L’iPad LTE, dice ancora il giornale, sarebbe seguito da un modello di iPhone sempre con tecnologia radio 4G.

Se davvero Apple e NTT DoCoMo dovessero avere raggiunto un accordo ricadute e risvolti dell’evento sarebbero molteplici. In primo luogo Apple conquisterebbe il più importante operatore mobile del paese asiatico che con circa 60 milioni di abbonati garantisce una base di utenza doppia rispetto a quella di Softbank (attuale esclusivista di iPhone e iPad in Giappone).

In secondo luogo l’adozione di LTE avrebbe ricadute anche in altre nazioni come ad esempio la Cina dove China Mobile (circa 630 milioni di abbonati) attualmente non è in grado, per ragioni di tecnologia, di adottare i dispostivi Apple ma potrebbe farlo proprio grazie ad LTE. Recentemente i vertici dell’operatore del più popoloso paese hanno chiarito senza mezzi termini di volete attendere il lancio di prodotti LTE per discutere con Apple.

Infine iPad e iPhone 4G sarebbero certamente utili anche su alcuni mercati dove la tecnologia di rete ad alta velocità sta cominciando a prendere piede, in particolare Nord Europa e Nord America. LTE potrebbe avere un suo lancio commerciale entro fine anno anche in diverse nazioni dell’Europa occidentale anche se per ora i piani degli operatori mobili soprattutto sulla copertura non sono chiarissimi. In Italia ad esempio, dopo l’assegnazione delle licenze avvenuta ad inizio ottobre, 3 e Wind  hanno fatto sapere di essere intenzionati a dare copertura 4G in alcune delle principali città entro 2012 ma quali siano le città e quali sono i piani di estensione della connettività è molto difficile se non impossibile da dire. Vodafone e Tim conducono esperimenti da anni ma non ci sono stati annunci recenti sul cronoprogramma per un lancio di un’offerta LTE.

Un altro cruciale problema, oltre quello della copertura, è, infine, quello dei consumi. Attualmente i dispositivi LTE bruciano letteralmente l’energia delle batterie ed è impossibile costruire un prodotto moderno sotto il profilo stilistico e dell’autonomia affrontando i compromessi necessari per coniugare la connessione LTE e la necessità di offrire un prodotto capace di funzionare sufficientemente a lungo senza costringere i clienti a cercare ossessivamente ogni due o tre ore una presa di corrente. Apple come avrà risolto il problema? Ammesso che l’abbia davvero risolto e sia ormai non troppo distante dal lancio di un iPad e un iPhone LTE…

lte