Un altro punto a segno per QT5

di |
logomacitynet696wide

Di oggi la notizia della completa tutela dei diritti d’autore sui contenuti offerti in streaming tramite QT5.

L’opportunità  verrà  offerta tramite un plug-in sviluppato da Sealed Media in grado di gestire la vendita di contenuti in streaming ed addiritutta il video/audio-on-demand. Il plug-in, di cui sarà  possibile il download direttamente dal sito Apple, permetterà  di fruire direttamente dalla nostra macchina, di contenuti audio e video a pagamento ed anche su richiesta, in sostanza un meccanismo del tutto similare all’acquisto di films o eventi trasmessi dai nostri canali satellitari, ma con la comodità  di poter chiedere la trasmissione nel momento in cui desideriamo.
Questa opzione, apparentemente poco interessante per un media come il web, dove ciò che è a pagamento viene visto con sospetto, tuttavia dischiude al software di Apple molte opportunità : chiunque fornisca contenuti, anche se gratuiti, avrà  l’opportunità  di utilizzare uno standard molto efficiente e dalla flessibilità  interessante: qualora vogliano vincolare la disponibilità  di tutti i contenuti trasmessi, o solo di una parte di essi, potranno farlo con estrema semplicità  e non costringendo l’utente a cambiare software.

Ancora una volta le considerazioni sono le medesime: la disponibilità  di banda all’utente finale aumenta, i prezzi per accedere alla banda sono in calo, QuickTime evolve sempre più verso lo streaming internet di contenuti di qualità : la vera battaglia del domani sarà  proprio su questo campo, ed Apple è partita da lungo tempo con un ottimo vantaggio sui competitori.