Un case metallico per il nuovo iBook?

di |
logomacitynet696wide

Oramai quasi tutti i siti dediti alle indiscrezioni concordano: la vera novità  del nuovo iBook sarà  nel case che si ispirerà  per forma e materiali al Titanium. Ma anche all’interno non mancheranno piccole e grandi rivoluzioni

Molti siti dediti alle indiscrezioni sono pronti a scommettere che sarà  il nuovo case, decisamente di rottura rispetto allo stile attuale, il punto di forza del nuovo iBook. Informazioni che convergono con quelle pubblicate solo qualche giorno fa da siti solitamente non proni a scavare nel futuro e solitamente affidabili come C/Net.Pare quasi certo, dunque, che il portatile di fascia bassa abbandonerà  quasi interamente la plastica per ripiegare sul metallo che non dovrebbe essere il titanio, troppo costoso per un prodotto consumer, ma l’alluminio. Probabile che però possano essere presenti inserti plastici che dovrebbero dare un tocco di colore alla macchina. Ad esempio C/Net ha sostenuto che alcuni esemplari di preserie avevano un prevalente colore bianco che potrebbe essere conferito proprio da alcune parti in materiale plastico. Il case sarebbe anche meno tondeggiante e più sottile di quello attuale riducendo anche il peso, uno dei difetti maggiori dell’attuale iBook.Su quelle che saranno le migliorie in fatto di prestazioni quasi tutti sono propensi a scommettere un bus a 100 MHz e chip G3 da 400 e 500 MHz. Inutile dire che i dischi aumenteranno di dimensione e che la scheda grafica verrà  aggiornata, anche se è difficile al momento dire quale essa potrebbe essere, se una Rage 128, una MX 2GO o, addirittura, una Radeon Mobility. Una cosa è certa: Apple nel redisegnare l’iBook di nuova generazione non potrà  non tenere conto che in questo momento ha un altro portatile che sta tirando le vendite in maniera encomiabile, il Titanium, e che ogni dettaglio, quello della scheda grafica compreso, deve essere tarato per non cannibalizzare il mercato del PowerBook.Tra gli altri dettagli annunciati dai siti dediti alle indiscrezioni ricordiamo il monitor che aumenterà  di risoluzione ma non di dimensioni in pollici, le porte I/O che resteranno le stesse e l’aggiunta di un secondo slot per la Ram.Altro accessorio che, benché non menzionato da nessuno, ha, secondo Macity, ottime probabilità  di essere incluso nella revisione di iBook, è il CD-RW ormai presente in tutte le macchine di Apple (Titanium escluso).Per saperne di più, avere smentite o conferme non sarà  necessario attendere a lungo. Domani sera, infatti, con ogni probabilità  Apple presenterà  nella conferenza stampa di Cupertino la nuova macchina.