Un clone Palm taiwanese?

di |
logomacitynet696wide

A Taiwan si sta preparando un clone di Palm, ma senza l’Os che si potrà  aggiungere successivamente. Curiosità  ma anche dubbi.

Potrebbe presto arrivare il primo, vero clone di Palm. A lanciarsi nell’impresa, che consisterebbe nella creazione di un hardware compatibile con il PalmOs da acquistare separatamente, sarebbe la società  taiwanese Elitegroup.Il PDA, secondo alcune fonti, sarebbe destinato ai mercati internazionali dove arriverebbe sotto la denominazione di EPD 30 dotato di processore Dragonball 2MB di memoria Flash 4MB di RAM, schermo da 160×160 con IrDA. Il sistema operativo in dotazione sarebbe Mine Os di Axisoft, un Os piuttosto potente ma privo di tutto il software che caratterizza il PalmOs. Ma, ecco la particolarità , il PalmOs può essere aggiunto con una semplice operazione “flashando” le ROM.Il sito cinese 51Digi.com sostiene che al momento è comunque troppo presto per trarre conclusioni al proposito. Elitegroup, per esempio, potrebbe essere in trattativa con Palm per l’acquisto di una licenza e quindi il modello visto da qualche giornalista potrebbe essere semplicemente un “concept” su cui è stato installato un sistema operativo di prova.Una prova che le supposizioni sul clone potrebbero essere azzardate è nel prezzo. A 145$, che dovrebbe essere il suo costo, non appare in grado di competere con i modelli Handspring e Palm che escono dotati del sistema operativo originale, tanto da fare sospettare che o il PalmOs sia incluso o che si tratti dello scherzo di qualche burlone.