Un nuovo chip per l’ADSL ultraveloce

di |
logomacitynet696wide

Velocità  fino a 20 Mbps con un nuovo chip set per modem ADSL. In vista video e audio ad altissima qualità  sul semplice doppino telefonico

ADSL sempre più vicina a competere con le reti dedicate in fibra ottica e dedicate. A promettere velocità  possibili solo a chi ha accesso a reti specializzate e ai provider broadband, è una Centillium, una società  specializzata in chipset per la trasmissione dati via Internet.

Il suo Palladia 210, annunciato nei giorni scorsi, ha lo scopo di incrementare le prestazioni della ADSL fino a ben 20 Mbps, una soglia oggi impensabile per chi utilizza sistemi che prevedono l’uso del doppino telefonico.

Il chipset, che integra un processore MIPS con controller per dispositivi USB e Ethernet, è in grado di comunicare con il modem ADSL utilizzando un sistema Linux embedded e governare un modem USB o un router Ethernet. Con 20 Mbps di banda diverrà  possibile la trasmissione in streaming di audio e video ad altissima qualità  aprendo nuove prospettive per l’utilizzo di Internet.

Il risvolto negativo della medaglia è che i modem che utilizzeranno Palladia avranno bisogno di aggiustamenti da parte dei carrier che dovranno adeguare le loro centrali telefoniche per poter consentire l’accesso a velocità  tanto alta.

Prevedibile anche un costo per l’utente finale molto alto. Ma, sempre valutando anche qui il risvolto della medaglia, è altrettanto prevedibile un declassamento delle attuali ADSL “home” da 240 mpbs e 640 mbps a costi più bassi e un parallelo taglio anche ai costi delle HDSL da 2 mpbs che diverranno accessibili a tutti.