Un pezzo di storia di Apple all’asta

di |
logomacitynet696wide

Chi ha grande passione per il Mac e un portafogli ben fornito può provare oggi a conquistarsi un pezzo della storia remota di Apple. All’asta uno dei pochi Apple 1 ancora in circolazione.

Chi ha una ventina di migliaia di euro da impegnare per conquistarsi un pezzo di storia dell’informatica e di Apple può pensare di tenere sotto controllo, a partire da oggi, il sito i Vintage Computer.
Il sito, realizzato da una associazione che ogni anno organizza un evento per celebrare e tutelare i computer che hanno fatto la storia dell’IT, mette infatti all’asta a partire da questa sera (ora italiana) un Apple 1.
Per rendersi conto dell’eccezionalità  dell’evento basti sapere che si tratta di una macchina della prima serie di computer prodotti da Apple. Allora, si era a metà  degli anni ’70, Jobs e Wozniack lavoravano nel garage dietro casa e avevano appena istituito la loro società  che, per altro verso, non aveva ancora come simbolo la mela, ma una stampa settecentesca con Newton seduto sotto una pianta sul cui capo pendeva la famosa mela la cui caduta diede il via all’elaborazione della teoria sulla forza di gravità .
La, allora, piccolissima Apple produsse solo 200 macchine di questa serie; di queste poche sono sopravvissute al tempo e di queste, da quanto si conosce, solo una è in grado ancora di funzionare ed é quella che andrà  in vendita all’asta a partire da oggi. Molti acquirenti, infatti, scelsero di cambiare l’Apple 1 con l’Apple II accettando un’offerta della stessa Apple. I computer ritirati vennero distrutti.
Con il computer il vincitore dell’asta si porterà  a casa un registratore a nastro, manuali originali e copie di manuali.
Al momento in cui scriviamo il prezzo raggiunto all’asta dalla macchina è di “soli” 3500$. Gli organizzatori contano di arrivare a cifre comprese tra 20.000 e 40.000 dollari. In passato uno dei pochi Apple I messo all’asta raggiunse l’astronomico prezzo di 50.000 dollari. Al momento, visto il difficile momento economico, è difficile si possano raggiungere simili soglie, ma è credibile che, visto che si tratta anche di una macchina funzionante, il prezzo di assegnazione sia molto ingente.