Usb 2 non sfida ancora FireWire

di |
logomacitynet696wide

USB 2 fa progressi ma è ancora piuttosto distante dall’inizio della sua diffusione di massa. Questo quanto si deduce leggendo un articolo pubblicato da FireWire World nel quale vengono forniti dettagli sulla dimostrazione che Intel, che promuove lo standard, ha fatto del successore dell’attuale implementazione di USB nel corso di un incontro riservato agli sviluppatori.

Al centro della dimostrazione alcuni dispositivi che già  usano la connettività  USB 2 hanno fatto pensare che la sua comparsa nei computer PC sia vicina. In realtà  non è così visto che, come fa presente James Snider presidente del consorzio IEEE 1394 (FireWire) “si tratta solo di prototipi che hanno caratteristiche tecniche distanti da quelle finali. Ad esempio per consentire la connessione di dispositivi USB 2 le periferiche avevano a bordo ben tre chip, in più la dimostrazione è stata fatta solo su Win 2000, infine al momento le periferiche USB 2 non sono compatibili con le periferiche USB”.
Considerando che un sistema di connessione non si può considerare vicino alla fase finale fino a quando non è testabile sul campo con un’architettura semplificata (ovvero con un solo chip) e quando Microsoft (nel caso PC) non avrà  fornito un supporto su tutti i suoi sistemi operativi, è difficile pensare ad un rilascio immediato. Tanto più che USB 2 dovrà  per ragioni di commercialibilità  essere compatibile all’indietro con i computer dotati di USB tradizionale. Se non sarà  così l’ostacolo alla sua diffusione potrebbe davvero essere enorme.
Insomma, come fa notare FireWire World, appare ancora piuttosto distante il momento in cui IEEE 1394 potrà  temere la concorrenza di USB 2. Nonostante infatti FireWire sia in grado di trasferire dati a “solo” 400 Mbps mentre il suo avversario arriva a 800 Mbps, è molto probabile che quando la resa dei conti arriverà , ovvero quando un numero sufficiente di computer avrà  a disposizione prese USB 2 (e questo accadrà  non prima della seconda metà  del prossimo anno), FireWire possa essere in grado di superare, e abbondantemente, la soglia degli 800 Mbps.
Già  la sua nuova implementazione che si vedrà , probabilmente, in ambiente Mac con le schede madri UMA 2 la prossima estate, dovrebbe assestare la velocità  al pari di quella del nuovo USB, e poi superarla, raddoppiandola, entro la fine di quest’anno. In più IEEE 1394 continua ad avere il vantaggio di poter mettere in cascata numerosi dispositivi (oltre 200) senza usare alcun hub come invece è necessario per USB. Il che rende la tecnologia di Intel assolutamente inadeguata per un utilizzo professionale dove connettere molti dischi e dispositivi video lungo una sola catena è una necessità  imprescindibile.