Utenti iPhone: il 17% spende fino a 499$ per l’acquisto di applicazioni

di |
logomacitynet696wide

Una ricerca americana dimostra che il 17% dei clienti di iPhone spende fino a 499 dollari in un anno per comprare applicazioni. Un successo del modello Apple e del suo App Store.

Un numero significativo di utenti di iPhone nel corso del 2008 ha speso in applicazioni una somma simile a quella che ha investito per acquistare il telefono stesso. A dimostrarlo è uno studio di Abi Research che ha indagato proprio il mercato delle applicazioni e dei negozi per dispositivi mobili.

La ricerca risale allo scorso novembre, quando gli analisti della società  americana hanno chisto a 235 possessori di telefoni con la possibilità  di installare programmi (tra cui ovviamente c’è anche iPhone) quanto avevano speso per i programmi nel corso del 12 mesi. Il 17% ha risposto indicando tra 100 e 499 dollari la somma investita, una cifra considerevole in rapporto al prezzo del telefono che, nel caso di iPhone, va da 199 a 299$. Va anche evidenziato come la parte più rilevante ha speso da 0 a 100$.

Abi Research sottolinea il grande numero di applicazioni acquistate corrispondente alle cifre investite. La stragrande maggioranza dei programmi costa infatti meno di 10$ con una parte preponderante che costa addirittura meno di 2$.

Da notare che secondo la società  di ricerche di mercato la strategia di Apple che di fatto ha strutturato il suo App Store intorno a fasce di prezzo fisse incentivando i prezzi bassi, a lungo termine sarà  sconfitta riportando il mercato al suo trend naturale, con gli sviluppatori che fisseranno indipendentemente il prezzo dei loro programmi. In ogni caso, ammette Abi Research il sistema ha beneficiato della iniziativa di Apple che ha creato un sistema dove esiste una chiara percezione della rilevanza delle applicazioni per telefoni cellulari e di una infrastruttura chiara per la vendita on line e questo sta spingendo i concorrenti su questa strada.