Vaio, più iBook o telecamera?

di |
logomacitynet696wide

Sony lancia il Vaio con telecamera e si scopre che il case, ma non solo quello, si ispira all’iBook

Sony ha lanciato l’altro ieri una nuova serie di computer Vaio. I portatili sono caratterizzati da un nuovo design traslucido che li rende molto famigliari agli utenti Mac abituati al look degli iBook e da caratteristiche che li rendono sempre più un ibrido tra dispositivi multimediali e computer.
In particolare è il Vaio GT a costituire la vera novità . Il portatile è il primo computer della Sony (e del mondo) ad usare il chip Crusoe di Transmeta. Il processore, che si basa su un’architettura completamente diversa da quella dei processori Intel e AMD pur garantendo la piena compatibilità  con i programmi per PC, consuma meno di un watt e ha consentito l’integrazione di una telecamera nel case del Vaio. Incredibile l’autonomia del portatile. Con un uso oculato delle sue risorse è in grado di funzionare ininterrottamente per circa 17 ore, molto di più di qualunque concorrente in commercio.
Il Vaio GT, che è dotato anche di connettetori FireWire e di una ricca dotazione di software (tra cui QuickTime per Windows) dovrebbe essere una sorta di telecamera-computer in grado di registrare ed editare “al volo” scene riprese appunto con la telecamera, di scattare foto e di trasmetterle in Internet.
Il suo prezzo appare piuttosto accessibile per la fascia di mercato e le caratteristiche: 2800$