Valanga di TIL per i nuovi PowerBook

di |
logomacitynet696wide

I nuovi portatili G3 (FireWire) non sono molto diversi apparentemente dai predecessori Lombard, eppure la libreria tecnica di Apple riporta decine di nuovi articoli sulle variazioni tecniche che interessano le nuove macchine, dalle possibilità  di espandere la ram fino alla vite di lock della tastiera, passando dalla modalità  Disco FireWire e la decodifica software dei titoli DVD.

Espandere la Ram – I nuovi portatili non supportano ufficialmente le vecchie Ram di Lombard e WallStreet essendo conformi allo standard PC100 e non PC66 (questa incompatibilità  deriva dall’aumentata velocità  del bus dati), pur mantenendo invariate le dimensioni e le piedinature. Il portatile è aggiornabile fino a 512 Mb di Ram con due moduli da 256 Mb da 2′, quindi non è più necessario ricorrere ai moduli a basso profilo, più costosi, da 1,5 pollici; all’utente è permesso di accedere solo ad uno dei due slot, quello superiore, mentre per accedere al secondo è necesario l’intervento di un tecnico.

Bloccare al tastiera – La tastiera dei portatili può essere bloccata per evitarne aperture accidentali con una semplice vite posta tra i tasti funzione, quando le macchine escono di fabbrica la vite viene lasciata sulla posizione di sblocco.

Modalità  disco FireWire – Come la modalità  Disco SCSI delle macchine precedenti, è possibile agganciare i nuovi PowerBook come Disco FireWire esterno ad un altro Mac dotato di FireWire. Per utilizzare tale funzionalità  è sufficiente agganciare con un cavo FireWire il portatile ad un Mac con tale interfaccia e con driver FireWire ver. 2.3; l’operazione va fatta con il portatile spento ed all’avvio va tenuto premuto il tasto “T”. Terminate le operazioni di transfer files, bisognerà  buttare nel cestino il disco del portatile dalla scrivania del Mac ospite e spegnere il portatile dal tasto di avvio.

Compatibilità  Media Bay – Non è possibile utilizzare il lettore DVD della serie Lombard, così come non è possibile utilizzare i moduli disegnati per i nuovi portatili sulle vecchie macchine. Viceversa, i moduli disegnati per Lombard (ad eccezione del DVD) dovrebbero funzionare senza problemi sui PowerBook FireWire.

Salvare il contenuto della memoria – Quando il portatile viene messo in stop avremo la possibilità  di salvare su hard disk il contenuto della ram; tale opzione permette, in caso di mancanza di alimentazione, di preservare il contenuto della ram al momento dello stop. Nelle macchine precedenti, quando il portatile veniva messo in stop, la batteria provvedeva a tenere in memoria lo stato della macchina con tutto il contenuto della Ram, se accidentalmente veniva staccata la batteria o lo stato di stop era particolarmente prolungato e la batteria si esauriva, il contenuto della ram veniva irrimediabilmente perso; con le nuove macchine questo non accade più, ma attenzione, se la macchina va in crash o viene a mancare la tensione quando non si ha la batteria inserita a macchina accesa, i dati non possono venire salvati e vengono comunque persi.

Specifiche Modem – Il modem interno è un 56K con la possibilità  di settare due descrizioni diverse, V90 e V34, a seconda dello standard adottato dal proprio ISP; il modem funziona in molti dei paesi del mondo ed ah la funzionalità  di essere sensibile agli squilli in entrata, in modo da risvegliare il portatile dallo stato di stop all’arrivo di una telefonata o di un fax.

Periferiche FireWire – E’ possibile connettere fino a 63 periferiche FireWire alle porte dei nuovi portatili, con catene non più lunghe di 16 elementi. Il bus FireWire del portatile è in grado di supportare anche una periferica non alimentata, fornendo l’alimentazione; in tal caso però l’autonomia del portatile viene sensibilmente ridotta.

Ottimizzare la lettura di DVD – La decodifica MPeg2 dei DVD avviene adesso via software, per ottenere i risultati migliori bisognerà  adottare alcune accortezze: chiudere tutte le applicazioni che lavorano in background, settare il monitor a milioni di colori (la decodifica è ottimizzata per tale profondità  colore), disabilitare lo spin down dell’hard disk ed il riposo del processore, disabilitare AppleTalk e TCP/IP. Nell’uso del DVD il portatile scalda davvero molto, è normale.

Gli hard disk interni – Sui nuovi portatili è possibile montare gli stessi hard disk interni di Lombard, quindi con spessore non superiore ai 12,7 millimetri.