Vendite di cellulari al di sopra delle previsioni

di |
logomacitynet696wide

Il mercato dei cellulari è cresciuto nel corso del 2002 al di sopra delle previsioni. ‘€œE il 2003 potrebbe andare anche meglio’€ dice Dataquest

Le vendite dei telefoni cellulari hanno superato le previsioni per il 2002. Lo stabilisce una recente di Dataquest.

Secondo la società  di indagine nel corso dell’€™anno scorso sono stati vendute nel mondo 423 milioni di unità , il 6% più del 2001 e diversi milioni sopra quanto stimato nei primi mesi del 2002.

Ad incrementare il tasso di vendita sarebbe stata la nuova offerta di servizi proposta dagli operatori che, specie in Germania e in alcuni paesi dell’€™Asia, avrebbe determinato una crescita assai superiore a quanto previsto.

Proprio i nuovi servizi avrebbero indotto molti possessori di vecchi cellulari a sostituire i dispositivi in loro possesso, generando interesse e vendite. I fattori di acquisto sono stati gli schermi a colori e le macchine fotografiche integrate, ma anche suonerie polifoniche e funzionalità  avanzate, come la selezione vocale, avrebbero indotto all’€™acquisto di nuovi apparecchi.

Al momento nel mondo sono in circolazione oltre un miliardo di telefoni cellulari e ogni movimento di mercato non può più prescindere dalla sostituzione dei vecchi dispositivi. Appare infatti molto difficile la conquista di nuovi mercati con una simile saturazione.

Al primo posto nelle vendite, sempre secondo Dataquest, si trova ancora Nokia con il 35,8%, poco di più rispetto al 35% del 2001. Al secondo posto si colloca Motorola con il 15,3% (14,8% nel 2001), al terzo Samsung con il 9,8 (7,1%) e al quarto Siemens con l’€™8,2% (7,4%). Infine al quinto posto si trova Sony Ericsson con il 5,5% (6,7%)

E se il 2002 è stato un anno buono per i cellulari, il 2003 potrebbe essere ancora migliore. Secondo Dataquest l’€™anno in corso potrebbe concludersi con vendite in crescita del 10 o addirittura del 15%. Si tratterebbe del primo balzo in avanti in doppia cifra dal 2000 quando il mondo della telefonia crebbe addirittura del 50% rispetto al 1999. Simili dati non appaiono però più ripetibili.