Verso il G5 ed oltre

di |
logomacitynet696wide

La velocità  di aggiornamento dei processori è stato uno dei crucci peggiori per Apple. Ma ora Cupertino non avrebbe più nulla da temere perchè dopo il G5 arriverà  quasi subito il G6 e il G7 non tarderà  poi così tanto. Almeno secondo alcune voci

Jobs sarebbe stato molto irritato dai cicli rallentati di upgrading dei processori imposti da IBM e, soprattutto, Motorola e ora starebbe premendo perchè le future release dei processori si succedano a velocità  superiori a quelle che hanno caratterizzato in particolare il G4. Così, dopo il rilascio del G5 che dovrebbe avvenire tra la fine di dicembre di quest’anno e l’inizio del prossimo, l’arrivo del G6 dovrebbe essere questione di pochi mesi.
A fornire indicazioni in merito la solita “gola profonda” di Motorola, usa a rivelare veri o presunti tali segreti del colosso di Schaumburg, a alcuni siti dediti alle indiscrezioni.
Secondo una lettera pubblicata da MacOs Rumors Motorola dopo il rilascio dell’8500 (il G5 appunto) avrebbe fissato in 12 mesi la presentazione del G6. Tra dicembre del 2002 e il febbraio del 2003 il chip sarebbe pronto per essere installato sui nuovi Mac.
Il processore avrebbe una circuiteria da 0.10 micron (contro gli 0.18 del G4 e gli 0.13 del G5) e conterebbe su una serie di tecnologie avanzate per il risparmio di energia. L’engine AltiVec sarebbe aggiornato alla versione II con prestazioni doppie rispetto alle attuali. La velocità  dei debutto sarebbe 4,5 GHz ma con spazio di crescita fino a 10 GHz.
Il G7, nome che come per il G6 per ora è di pura fantasia, avrebbe già  anch’esso una data per il debutto: la metà  del 2005