ViaVoice per MacOs X

di |
logomacitynet696wide

IBM annuncia una versione per Os X di ViaVoice. Interfaccia Aqua e piu’ velocita’, ma la versione in Italiano (forse) non arrivera’

IBM due anni fa aveva annunciato per la prima volta al MacWorld Expo la sua intenzione di portare verso la nostra piattaforma ViaVoice. Ieri Big Blue e’ tornata sul palco per ribadire il suo interesse per il MacOs dimostrando per la prima volta una versione nativa del software per il riconoscimento della voce.
La dimostrazione e’ stata davvero impressionante. Dopo una breve introduzione la dimostrazione ha mostrato come sia possibile avviare il programma di posta, aprire un nuovo messaggio, immettere testo a velocita’ davvero considerevole e comunque superiore a quella possibile per un utente che non sia molto rapido nella digitazione di testo, chiudere il messaggio, spedirlo ed uscire, il tutto con il solo uso della voce.
“IBM – ha detto la manager Toby Maners – sta ottimizzando ViaVoice per Os X cosi’ che esso tragga vantaggio dalla nuova interfaccia Aqua. Abbiamo lavorato anche sul supporto per i processori G4 e per i biprocessore e su numerose altre funzionalita’.” Il risultato, secondo IBM., e’ un programma molto piu’ veloce del precedente sia nell’apprendimento della voce dell’utente che nell’inserimento del testo. ViaVoice e’ anche molto accurato nella comprensione delle parole pronunciate.
Purtroppo, come gia’ accaduto per la versione precedente, appare difficile che ViaVoice venga localizzato anche per il mercato del nostro paese. Al momento IBM non ha rilasciato dichiarazioni su quali saranno le lingue di riferimento. Gli unici cenni in proposito lasciano intendere che oltre alla versione per il mercato USA sara’ anche a disposizione una per il mercato britannico.
La precedente versione era stata localizzata in Inglese, Francese, Giapponese e Spagnolo. La possibilita’ di fare una versione in Italiano, una delle lingue prese in considerazione, era poi stata esclusa in una successiva fase di revisione del business plan.