Video da tasca, agli Europei non interessa

di |
logomacitynet696wide

Una indagine di Jupiter raffredda le ambizioni di Microsoft sui dispositivi da tasca per il video: solo il 5% dei consumatori europei sarebbero interessati ad abbinare alla musica anche la capacità  di riprodurre film.

Agli Europei non interessa l’iPod video. Questo l’esito di una indagine svolta da Jupiter research il cui contenuto è stato rivelato nel corso della giornata di oggi dalle agenzie di stampa.

Secondo l’inchiesta che ha coinvolto 5000 consumatori del vecchio continente tra cui anche diversi italiani, la necessità  di un dispositivo in grado di riprodurre musica e video sarebbe a livelli davvero bassi. Solo il 5% (in pratica 250 intervistati) avrebbe espresso interesse per un simile gadget. Più di cinque volte questa percentuale (27%) vuole niente altro che un player in grado di suonare unicamente musica. Questa fetta di intervistati è più del doppio anche rispetto a quella (13%) di coloro che sarebbero interessati anche ad un player per il video e un numero più basso (7%) vorrebbe un riprodurre capace di riprodurre video e di caricare videogiochi.

Inevitabili i commenti degli osservatori secondo cui la notizia non è particolarmente buona per Microsoft che sta cercando in tutti i modi di riorientare i gusti del pubblico verso un prodotto da tasca con capacità  video.

Tra i fattori critici che Microsoft e i suoi alleati dovrebbero superare ci sono le dimensioni e la complessità  d’uso di un simile dispositivo. Apple ha creato iPod video praticamente senza aumentare peso ed ingombro dell’iPod originale.

Alcuni analisti credono poi che un altro fattore cruciale sono i contenuti. Al momento non esiste quasi nulla di legale e, dunque, di simile alla musica venduta on line da caricare su un dispositivo da tasca in grado di riprodurre video.