VirtualPC: transizione completata

di |
logomacitynet696wide

L’emulatore ex Connectix ha ormai traslocato tutte le strutture a Microsoft.

Dal febbraio scorso sappiamo che VirtualPC di Connectix, l’azienda di San Mateo in California, fino ad allora leader dei software di emulazione su Mac, era stato acquisito da Microsoft e che in qualche mese tutte le strutture sarebbero state trasferite alla Microsoft.

Da mercoledì scorso, infatti, Connectix ha chiuso oltre al forum aziendale su VirtualPC 6 anche il supporto clienti e ne ha trasferito tutte le responsabilità  a Microsoft.

Chiunque avesse quindi il diritto di usufruire di tale servizio non potrà  che interrogare Microsoft e, a tal proposito crediamo che ci sia ancora molta strada da fare, dato che inserendo nel search del database di Redmond la parola “VirtualPC” oppure “Connectix” si ottiene la seguente deludente risposta: “abbiamo notato che non esistono documenti che soddisfano la tua ricerca”.

Sembrerebbe ancora attiva la pagina del supporto europeo, raggiungibile a questo URL: www.transformltd.com/connectix.