Vpn per Mac facile come iChat e iPhone

di |
logomacitynet696wide

Si chiama Vpn Tracker 5, è il software che permette in maniera moto facile di accedere ai collegamenti aziendali sicuri. Compatibile con la maggior parte delle reti, aiuta a colmare il divario tra il Mac e l’uso in ambiente aziendale del computer.
Aggiornata a Leopard con interfaccia ancora più semplice, che sembra a tratti quella di iPhone

Le Vpn, o virtual private network, reti private virtuali, si possono definire anche come tunnel crittati di dati che scorrono attraverso internet. àˆ il modo studiato da tempo per consentire il collegamento da remoto alla rete aziendale in maniera sicura: tutta la connessione, a prescindere da quale fornitore di connettività  si usi, viene infatti crittata all’origine e permette di arrivare direttamente sui server dell’azienda. In pratica, come se si fosse collegati direttamente a una delle prese Ethernet all’interno dell’azienda.

Per i Pc esistono svariate soluzioni, anche perché sono diversi i fornitori di sistemi Vpn, e costituiscono uno dei motivi per i quali si sostiene a torto che il Mac non sia “compatibile” con la vita d’ufficio tanto quanto le macchine Windows. Invece, non è così.

Uno dei prodotti più noti e funzionali sviluppato da terze parti per effettuare la connessione sicura è questo Vpn Tracker, realizzato da Equinux (gli stessi tra le altre cose di Media Central, il Front Row evoluto). Il software è a pagamento ma sono possibili 30 giorni di prova. Nella nuova versione 5 consente di migliorare ancora di più non solo la compatibilità  con varie reti sicure, ma anche di migliorare la sua gestibilità  e flessibilità .

In particolare, Vpn Tracker adesso ha una nuova interfaccia con elementi mutuati anche da quella dell’iPhone (gli interruttori on-off, ad esempio) che chiariscono e rendono ancora più semplice l’esperienza d’uso. àˆ totalmente compatibile con Leopard, grazie all’uso esclusivo di Cocoa come ambiente di sviluppo, funziona su Intel e PowerPc (basta un G3), permette di preconfigurare una serie di azioni una volta effettuata la connessione (apertura di pagine web, partenza di applicazioni, check mail, montaggio di volumi remoti, avvio di database FileMaker) e di settare più connessioni diverse in modo che sia molto semplice passare da un ambiente all’altro, anche attraverso reti insicure, come ad esempio hot spot gratuiti “trovati” per caso.

Infine, ottimo il sistema di analisi automatica dei log, c’è persino un widget per monitorare attraverso Dashboard la connessione, gestire più velocemente il passaggio dei dati e funzionalità  per gli amministratori di sistema che possono installare, configurare e mantenere in remoto Vpn Tracker 5 su decine di Mac completamente e in modalità  remota.

Infine, disponibile in tre versioni (Professional, Personal e Player basic), Vpn Tracker 5 è compatibile con più di 300 gateways differenti.