WWDC, una cappa di segretezza

di |
logomacitynet696wide

Sarà  difficile avere informazioni ufficiali, dettagli e approfondimenti su quanto viene presentato alla WWDC. Apple, per la prima volta, stringe le maglie della segretezza sulla gran parte delle novità  della conferenza. ‘€œCi sono dettagli strategici da proteggere’€, si giustificano a Cupertino

Potrebbe se non essere impossibile, certo molto difficile avere notizie precise e dettagliate su quanto sta accadendo alla WWDC. A determinare problemi al livello e soprattutto alla qualità  delle informazioni che giungeranno dalla conferenza degli sviluppatori in corso a San Josè saranno gli accordi di NDA, Non Disclosure Agreement, l’€™impegno a non rivelare informazioni apprese nel contesto della conferenza, siglato dagli sviluppatori che vi hanno aderito.

Apple, infatti, per la WWDC che si è aperta ieri ha deciso, al contrario del passato, di applicare su molte delle conferenze e dei seminari una cappa di segretezza inusuale per questo tipo di eventi.

Le precedenti conferenze mondiale degli sviluppatori, pur utili per informare le terze parti su quanto ‘€œbolle in pentola’€a Cupertino, venivano usata anche come vetrina per supportare a livello di immagine i prodotti con la Mela. Di qui una certa rilassatezza sui contenuti di quanto veniva annunciato agli sviluppatori sulle strategie e sui progetti in corso.

Quest’€™anno, invece, come segnalano molti degli iscritti, un cambio di strategia. Apple ha fatto siglare accordi molto stretti che impedirebbero a chiunque dei partecipanti di far sapere quanto viene illustrato nel corso della gran parte delle conferenze. Tra i pochi eventi esclusi il keynote di ieri.

Secondo Apple la WWDC di quest’€™anno, più che mai, si rivolge al futuro del sistema operativo e include notizie particolarmente sensibili su novità  tecnologiche che vengono considerate strategiche. Di qui la necessità  di coprire queste novità  con un accordo specifico che impegna gli sviluppatori a non parlare di questi argomenti in maniera pubblica.
Ovviamente sarà  difficile pensare che nulla trapelerà  all’€™esterno della WWDC.
Il solo numero dei partecipanti impedisce una segretezza assoluta.

Ma nessuno si potrà  attendere report dettagliati, commenti da parte di sviluppatori o dettagli dalla stessa Apple. L’€™impressione è che la gran parte delle informazioni, in particolare su Jaguar, sono state già  presentate ieri.

Per saperne di più bisognerà  attendere le fonti non ufficiali, i siti dediti alle indiscrezioni e qualche altro evento Mac nel corso del quale Jobs deciderà  di esporre nuovi dettagli della nuova implementazione di Mac OS X.