WebOS anche nei portatili e nei desktop

di |
logomacitynet696wide

Non solo tablet e smartphone: i dirigenti HP hanno svelato che nei piani futuri di webOS è anche prevista l’integrazione nei computer portatili e desktop, oltre che in diversi altri dispositivi. Sarà usato, probabilmente, accanto a Windows.

Non solo smartphone e tablet: durante il lancio dei nuovi dispositivi basati su webOS i dirigenti di HP hanno accennato ai piani in programma per l’elegante sistema operativo acquistato con Palm. Il più importante costruttore di PC ha in programma di integrare webOS in una vasta gamma di dispositivi diversi, fino ad arrivare ai computer desktop e notebook.

I dirigenti HP non hanno fornito ulteriori precisazioni sui piani futuri per quanto riguarda webOS ma gli osservatori del mondo PCnon hanno mancato di formulare alcune delle ipotesi a partire dalla proposta attuale di HP. Così oltre ai nuovi smarpthone Veer e Pre3 e al tablet TouchPad, potrebbero arrivare stampanti e multifunzione, due impieghi per webOS che HP ha anticipato già diversi mesi fa.

Tra le integrazioni più plausibili di webOS vengono anche indicati dagli osservatori i computer TouchSmart, sistemi all-in-one già dotati di schermo sensibile al tocco. L’ipotesi più plausibile per l’impiego di webOS nei computer desktop e notebook comunque riguarda l’affiancamento di Windows. Già da diversi anni HP offre una serie di funzioni base e multimediali disponibili per l’utente subito dopo l’accensione grazie all’avvio  rapido del sistema tramite Linux Splashtop. Il più elegante webOS potrebbe essere sostituito a Linux. Estendendo l’integrazione di webOS tra più dispositivi diversi del proprio catalogo HP potrebbe anche fornire agli utenti sistemi di condivisione dei dati e di integrazione più funzionali, in grado di semplificare la vita e il lavoro. Più difficile invece prevedere se HP ha in programma di integrare webOS anche come sistema operativo primario nei desktop e nei portatili come sostituto completo di Windows.