WikiLeaks App rimossa da iTunes Store

di |
logomacitynet696wide

Apple ha rimosso da App Store WikiLeaks, l’app a pagamento che visualizza su iPhone e touch i contenuti gratuiti del sito web WikiLeaks. Stop ai contenuti o semplice violazione delle norme che regolano la pubblicazione delle App?

Apple ha rimosso da Apple Store WikiLeaks una app indipendente e a pagamento che permette di visualizzare su iPhone e touch i contenuti del celebre sito. La rimozione da App Store arriva a poche ore di distanza dalla comparsa dell’app sul negozio online per i dispositivi iOS: Macitynet ha parlato dell’app WikiLeaks in questo articolo.

Ricordiamo che si tratta di una app indipendente: lo sviluppatore dichiarava l’estraneità dell’app sia da Wikileaks sia da Apple nella vetrina su App Store. Pur proponendo i contenuti di WikiLeaks disponibili gratuitamente online, l’app era proposta a pagamento su App Store a 1,59 euro. Un dollaro per ogni app venduta devoluto, dichiarava lo sviluppatore alle società che si battono per la libertà e la democrazia online. L’app WikiLeaks era disponibile a partire da questa pagina di App Store, ora non più disponibile.

Al momento non è chiaro quali siano le ragioni della rimozione dell’app; secondo alcune fonti potrebbe trattarsi di un altro caso di censura sui contenuti, ma secondo altre fonti potrebbe essere altrettanto plausibile che Apple abbia sanzionato la raccolta fondi attraverso un’app che è a pagamento, cosa non ammessa dalle regole. Per altro chi raccoglie fondi, anche se da un’app gratuita, deve essere parte di un’associazione di volontariato o a sfondo caritativo.

WikiLeaksWikiLeaks