Win CE Open Source (più o meno)

di |
logomacitynet696wide

Microsoft rilascia il codice di CE e annuncia: “E’ open source”. Ma la definizione non pare essere la più adatta per la politica che verrà  imposta agli sviluppatori

Microsoft rilascia il codice di Windows CE come Open Source. Ma la notizia non deve far gridare al miracolo e pensare che Redmond abbia cambiato opinione, aderendo alla corrente di pensiero che ha condotto allo sviluppo di un prodotto come Linux.
Microsoft ha infatti strettamente rispettato quello che aveva preannunciato qualche tempo fa, quando per la prima volta parlò di “open source” legato al codice di CE. Allora i responsabili della società  dissero che la porzione di codice che veniva per la prima volta dischiusa al pubblico era la stessa cui avevano accesso i produttori di hardware compatibile con CE e che la licenza sarebbe stata valida non per scopi commerciali.
Microsoft ha mantenuto le promesse, rilasciando una parte del codice e impegnando chi volesse “smanettare” a non produrre alcuna modifica che possa essere impiegata a livello commerciale. Gli unici interventi di questo tipo consentiti sono quelli che possono essere utili agli sviluppatori CE, di fatto riducendo la cosiddetta licenza “open source” ad un permesso a riparare bugs con qualche vantaggio per gli sviluppatori che si volessero cimentare non è dato di sapere nè di capire.
Meglio, quindi, riporre nel cassetto i sogni di portare CE verso altre piattaforme o di modificare il codice così da apportare migliorie all’interfaccia o alle sue funzionalità .
Dell’argomento si discute in untopic del nostro forum