Windows Phone, le schede MicroSD sono mie e me le gestisco io

di |
logomacitynet696wide

Windows Phone OS impedisce alle memorie MicroSD di essere lette, scritte o formattate se le stesse sono utilizzate su un dispositivo diverso da quello con Windows Phone. Il problema è riconosciuto anche da Samsung e quest’ultima avverte che l’inserimento delle MicroSD provoca una “modifica permanente” aggiungendo che la scheda “non sarà più leggibile o scrivibile da altri dispositivi quali computer, fotocamere, stampanti e così via”.

Engadget ha scoperto un’anomalia in Windows Phone OS che impedisce alle memorie MicroSD di essere lette, scritte o formattate se le stesse sono utilizzate su un dispositivo diverso da quello con Windows Phone. Il problema è riconosciuto anche da Samsung e quest’ultima avverte che l’inserimento delle MicroSD provoca una “modifica permanente” aggiungendo che la scheda “non sarà più leggibile o scrivibile da altri dispositivi quali computer, fotocamere, stampanti e così via”.

Anche Microsoft ha avvisato gli utenti, non chiarendo però il motivo della modifica permanente alle card: “Il sistema operativo Windows Phone 7 tratta le SD card come parte integrante del telefono, diversamente da quanto accade con altri dispositivi, dove l’SD card può essere utilizzata per incrementare la memoria disponibile o per trasferire file da e verso altri dispositivi”.

A detta di AT&T sui dispositivi con Windows Phone 7 bisognerebbe usare solo microSD “certificate per Windows Phone 7” poiché solo particolari micro-sd ad alta velocità” consentirebbero di ottenere le performance ottimali.

[A cura di Mauro Notarianni]