Windows senza player, cambia idea sul nome

di |
logomacitynet696wide

Windows senza il player di file multimediali non si chiamerà “Reduced Media Edition”. Microsoft. “Cambiamo nome per andare incontro ad uno spirito di mediazione con l’UE”. Ma ha pesato anche la minaccia di una nuova multa sul nome palesemente sminuente.

Windows privo di Media Player non si chiamerà  “Reduced Media Edition”. La decisione di abbandonare il nome annunciato qualche settimana fa e che avrebbe contraddistinto la versione europea del sistema operativo di Redmond, è dovuta ad una scelta di Redmond, su pressione della UE.

Secondo quanto sottolineato da alcuni siti l’Unione Europea, che ha dettato la separazione del player dal sistema operativo come misura per ripristinare le condizioni di concorrenza, descrivere la versione priva di esso come “ridotta” sarebbe stato penalizzante per la commercializzazione.

“A nostro giudizio * ha detto un portavoce di Microsoft * era pienamente in linea con le scelte attuate dalla Commissione, ma nello spirito di mediazione che ci siamo prefissi abbiamo accettato di cambiare nome”.

Ad incidere sul passo indietro, oltre che la volontà  di non andare ad un altro scontro, avrebbe avuto un peso anche la minaccia avanzata dall’UE di infliggere un ulteriore sanzione del 5% sul fatturato giornaliero se fosse stato scelto un nome palesemente e dichiaratamente sminuente delle potenzialità  del sistema operativo senza il player.

Al momento non è noto quale sarà  il nome prescelto da Microsoft. Redmond però fa sapere che questo verrà  scelto in collaborazione con la Commissione che, dunque, avrà  una parola in merito.

La commercializzazione di Windows senza Media Player dovrebbe iniziare a partire dal mese di febbraio. Non è chiaro se la discussione sul nuovo nome porterà  ad un ritardo nel lancio.