World Wind: esploreremo la Terra dai satelliti NASA anche con Mac

di |
logomacitynet696wide

In arrivo in primavera l’affascinante programma della National Aeronautic and Space Administration (finora disponibile solo su Widows), capace di offrire una ricca esperienza d’esplorazione virtuale del Globo, con una sbirciata anche verso l’Universo che si estende attorno al nostro pianeta. L’ideale programma da affiancare a Google Earth.

World Wind
Viaggiare è affascinante: si ha la possibilità  di osservare il mondo e tutte le meraviglie sparse per il Globo. Grazie ad alcuni programmi è possibile esplorare il nostro pianeta “da fuori”, come ad esempio Google Earth, applicazione della grande G che ci permette di spostare virtualmente il nostro sguardo in ogni località  della Terra, purché sia stata mappata.
Il programma World Wind si affianca a Google Earth, senza comunque poter essere considerato un vero e proprio concorrente, viste le differenze di cui parleremo.

World Wind è innanzitutto un programma open source sviluppato dalla NASA e al quale partecipa una vasta comunità , grazie alle possibilità  offerte dal codice aperto.

Attraverso l’applicazione potrete direttamente connettervi agli appositi server della famosa società  americana e visualizzare una mappatura in 3D del nostro pianeta. Sarà  possibile “planare virtualmente” sulle località  del globo, osservando ricostruzioni virtuali ricavate dalla immagini satellitari: il deserto del Sahara, il Gran Canyon, le Alpi, le Ande ed ogni altra località  catturata dai satelliti NASA.

A queste caratteristiche si aggiungono altre features, come ricostruzioni planimetriche e topografiche, archivi di immagini scaricate dal 1999 al 2003. E poi spettacolari ricostruzioni virtuali di fenomeni naturali come aurore, uragani, eruzioni, l’opportunità  di ingrandire su zone mappate più dettagliatamente, oltre ad offrire anche un’accennata esplorazione a “mondi” più lontani, come la Luna, Marte, Venere e Giove.

Inoltre il parco di estensioni e di funzionalità  aggiuntive per il programma è sempre in aumento ed in evoluzione, grazie alla caratteristica open source dell’applicazione.

Google Earth
Come abbiamo detto, uno dei programmi che più può avvicinarsi a World Wind è Google Earth; sono comunque molte le differenze che rendono i due prodotti ben distinti.

Innanzitutto World Wind è open source e gratuito, in grado quindi di godere del contributo di un’intera comunità  in fermento. Sono infatti già  numerosi gli add-on e i plug-in disponibili per il programma.
Dall’altro lato Google Earth è un programma proprietario, molto completo ma pur sempre controllato. Inoltre la sua versione free include solo una parte delle features disponibili; le restanti caratteristiche sono legate a differenti versioni, questa volta a pagamento.

Probabilmente la differenza maggiore sta nelle finalità . Il programma della NASA ha più un intento didattico e didascalico, proponendo numerose funzionalità  utili a ricavare informazioni scientifiche e tecniche sul nostro Pianeta.
Diversamente invece l’applicativo di Google, ha un orientamento più “commerciale” ponendo l’accento anche sulle indicazioni “artificiali”, come ristoranti, negozi, strade e così via.

Queste differenze forse rispecchiano le rispettive distinzioni fondanti le basi delle due società . Da questo punto di vista i due applicativi risultano quindi completarsi a vicenda, compensando l’uno le lacune dell’altro.

Nonostante World Wind non sia disponibile per Mac, NASA e la comunità  open source stanno lavorando alacremente per rilasciare una versione multi-piattaforma, compatibile anche con Mac, basata su Java+OpenGL: dovrebbe essere pronta entro Aprile 2007.

world wind