X-BOX, Microsoft non molla

di |
logomacitynet696wide

La X-BOX continua a cedere terreno alla PS 2 di Sony, ma Microsoft non ha intenzione di sganciarsi dal mercato delle console. Parola di Redmond.

La XBOX non decolla, ma Microsoft non si arrende. La società  di Redmond ha infatti annunciato ieri che non intende in alcun modo trovare una strategia di uscita dal mercato delle console ma che, al contrario, sta verificando che cosa sia possibile fare per spingere ulteriormente il mercato del suo prodotto.

L’€™annuncio arriva dal CFO di Microsoft, John Connors che ha confermato che la sua società  metterà  a disposizione del marketing e della ricerca per X-BOX nuove risorse.

‘€œL’€™attuale posizione di rincalzo ‘€“ ha detto Connors interpellato proprio al proposito di possibili scelte che determinerebbero Microsoft ad uscire dal mercato delle console ‘€“ è temporanea. Abbiamo una strategia per portare al successo la X-BOX’€

Voci sulla possibilità  che Microsoft avesse ormai deciso di iniziare una manova di ‘€œsgancio’€ dal settore dei videogiochi per puntare sui computer ‘€œda salotto’€ dotati di un sistema operativo ad hoc si sono diffuse con insistenza nei giorni scorsi. Redmond avrebbe visto in questo tipo di CPU, dotate di lettore DVD, hardware e software per la protezione dei contenuti digitali, sistemi di connessioni di rete, una sorta di cavallo di troia per raggiungere gli scopi che si era prefissa con la X-BOX.

Abbandonare il mercato delle console vere e proprie, dove appare ormai chiaro che scalzare Sony e Nintendo è una vera e propria impresa titanica che presuppone la profusione di miliardi di dollari a fronte di un successo che non appare affatto certo, a favore dell’€™Entertainment PC, sarebbe apparsa, secondo le voci, una buona via di fuga.

Microsoft secondo alcuni analisti per combattere sul fronte delle console dovrà  spendere oltre 2 miliardi di dollari in cinque anni.