X-Window su MacOs X

di |
logomacitynet696wide

La comunità Open Source guarda con grande interesse a MacOs X e in particolare a Darwin. Nei giorni scorsi alcuni sviluppatori sono riusciti anche ad implementare una versione per Darwin di X-Window il che potrebbe significare più scelta nelle applicazioni e più opzioni per gli utenti del nuovo OS.

La scelta di utilizzare la filosofia OpenSource nel progetto Darwin sta dando luogo ad interessanti esperimenti. Molti sviluppatori sono infatti al lavoro su progetti innovativi oltre che sull’affinamento del codice di base del nuovo sistema operativo. Nessuno, invece, può intervenire sulle GUI del nuovo OS che restano sottoposte ad uno stretto vincolo proprietario da parte di Apple.
Nei giorni scorsi però é giunta la notizia che la comunità  Open Source, spesso geniale, é riuscita a implementare su Darwin XFree86 che supporta le applicazioni X-Window. Questo, di fatto, conferisce nell’immediato a Darwin un’interfaccia gratuita e non proprietaria che non é Aqua mentre in un futuro, forse non lontano, permetterà  a MacOs X di far girare le applicazioni create per X-Window.
Secondo The Register che ha un articolo sull’argomento la notizia é significativa perché potrebbe aiutare la diffusione di MacOs X. In attesa di applicazioni native, infatti, gli utenti potrebbero avere accesso alla già  significativa libreria di software sviluppato per X-Window.
Da notare che Apple potrebbe non solo non contrastare ma anche favorire questo progetto. Infatti allo stato attuale la versione per Darwin di X-Window non é in grado di girare che in “collaborazione” con Aqua. Usando una piccola applicazione chiamata Xmaster gli utenti potranno passare da un ambiente all’altro lavorando in parallelo.