Zune, nonostante tutto la barca va

di |
logomacitynet696wide

Nonostante le beffe e le recensioni negative, Zune sembra in grado di conquistarsi una quota di mercato nel campo dei lettori di musica digitale. Ma, per ora, non a scapito di iPod.

Nonostante gli sbeffeggiamenti sul color marrone e il design, le recensioni critiche e i pesanti dubbi degli analisti che ritengono che ben difficilmente potrà  mai avere un ruolo da protagonista nel campo dei player, Zune sembra in grado di potersi conquistare uno spazio sul mercato. A dimostrarlo un sondaggio di Reuters che colloca il dispositivo di Microsoft al 7% delle preferenze d’€™acquisto in un campione di potenziali acquirenti di lettori di musica digitale, affiancato da due ricerche di mercato che collocano Zune al secondo posto o al terzo posto nelle vendite.

L’€™inchiesta di Reuters, oltre ad assegnare il 7% delle preferenze a Zune ha anche rilevato che una percentuale significativa (35%) di coloro che vorrebbero comprare il lettore di Microsoft hanno giù un altro dispositivo simile; chi decide di acquistare un iPod (pur essendo una percentuale di circa 10 volte superiore a quella di chi opterebbe per uno Zune), solo per il 18% possiede un altro lettore. Secondo l’€™analista di Gartnet Mike McGuire, comunque, la maggior parte di coloro che abbandonerebbero un altro lettore per comprare Zune hanno oggi un dispositivo compatibile con Windows Media Audio (e parte della strategia PlayForSure).

La ricerca di mercato che colloca (con il 9% del mercato americano per unità  e il 13% del fatturato) Zune al secondo posto dietro iPod è invece citata da Bloomberg e si riferisce alla settimana terminata il 18 novembre. In questo caso NPD, che ha redatto la ricerca, non è molto precisa non specificando, ad esempio, se si sta parlando dei player basati su HD (come probabile) o dell’€™intero mercato dei lettori di musica digitale, compresi come quelli con memoria flash (meno probabile). Secondo Current Analisys, invece, Zune sarebbe al terzo posto dietro ad Apple e SanDisk; complessivamente comunque Zune vende ancora meno di quanto non venda il complesso dei produttori che aderiscono al programma PlayForSure. Va poi anche precisato che i dati si riferiscono ai primi giorni di disponibilità  del lettore, quelli immediatamente successivi ad un grande battage pubblicitario. In quel momento Zune nel negozio on line di Amazon era riuscito ad arrivare anche al settimo posto mentre oggi è precipitato in posizioni intorno al ventesimo.

A margine di tutto ciò Microsoft sembra essere soddisfatta: ‘€œle vendite di Zune ‘€“ dice Jason Reindrop, uno dei manager del progetto musica digitale ‘€“ sono in linea con le previsioni’€. Nessuno però conosce quali siano le previsioni di Microsoft per le vendite del lettore di file Mp3’€