Chrome, migliora il consumo di batteria limitando le schede in background

di |
google chrome

Google rilascia la versione 57 di Chrome, promettendo una migliore gestione energetica delle tab in background

Google sta rilasciando la versione numero 57 del suo browser Google Chrome, versione che includerà ulteriori novità per la riduzione del consumo della batteria. Google sostiene che le tab aperte in background sono responsabili di “un terzo del consumo di energia di Chrome” e proprio su questo aspetto Mountain View è intenzionata ad intervenire.

Nella versione 57 di Chrome le schede in background che richiedono troppa potenza di calcolo saranno limitate. Google ha già introdotto questa funzione da diversi anni, ma l’ultimo aggiornamento si concentrerà intorno alla necessità di limitare il carico medio della CPU all’1 per cento.

Le schede che riproducono audio o utilizzano connessioni in tempo reale non saranno comunque coinvolte in questi cambiamenti. Google non ha specificato in maniera dettagliata come la durata della batteria verrà preservata da questi interventi sul suo browser, ma l’azienda sostiene che la limitazione porterà un riduzione del 25 per cento di carico per le schede lasciate in background.

Google promette di “continuare a compiere importanti passi in questa direzione per prolungare la durata della batteria degli utenti” nelle future versioni di Chrome; è legittimo dunque sperare che il browser di Google, ad oggi fra i più “energivori” della rete, riduca sensibilmente nel corso del tempo il suo “peso” nei confronti della CPU e della batteria dei PC e dei Mac.