Dalla scalinata alle cascate, ecco come sarà l’Apple Store di Milano

di |
rendering Apple Store Milano

Alcuni rendering anticipano come sarà il primo flagship store di Apple a Milano: due parallelepipedi di cristallo e cascate alte 7 metri introdurranno i clienti allo store sotterraneo

E’ di ieri la notizia relativa all’avvio dei lavori in Piazza del Liberty a Milano dove, entro circa un anno, sorgerà il primo negozio portabandiera di Apple in Italia. In base a quanto trapelato fino ad oggi sappiamo che esternamente ci saranno due alti parallelepipedi di cristallo – che richiamano il cubo di New York – accompagnati da ampie cascate a presentazione di un negozio il cui ingresso si troverà a 3,24 metri di profondità rispetto al livello della piazza.

Per meglio immaginare cosa ci possiamo aspettare è sufficiente sfogliare i rendering pubblicati da UrbanLife, alcuni dei quali facilitano la comparazione tra la piazza attuale e quel che diventerà entro il prossimo anno per mano dell’archistar Norman Foster. L’ampia scalinata a gradoni che guiderà i clienti verso l’ingresso del negozio rispetterà «la convenzione siglata nel 1954 tra il Comune e i proprietari dell’edificio che ancora per poco ospita il cinema Apollo» permettendo di convertirla agevolmente in uno spazio teatrale, con tanto di parete a schermo sul fondo della scalinata per dare l’ulteriore possibilità di trasformare temporaneamente l’area in un cinema all’aperto.

Così la nuova piazza, che ha avuto il benestare della Soprintendenza archeologica Belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Milano e del Municipio 1, potrà accogliere eventi culturali ma non solo: si sarebbe infatti stabilito che «Apple sarà tenuta ad organizzare un minimo di otto eventi pubblici gratuiti di alto profilo culturale e sociale ogni anno», i quali dovranno essere preventivamente concordati con l’Amministrazione e proposti poi al Comune.

Apple Store Milano rendering Apple Store Milano