Macitynet.it

Bucato dagli hacker il forum di Avast

di |

Il forum di Avast software, un noto produttore di antivirus, è stato hackerato. Un duro colpo d’immagine per una società che da oltre vent’anni propone software di sicurezza per privati, aziende e ambienti server. Hacker non meglio identificati avrebbero rubato i dati di circa 200.000 account, compresi nome utente, password cifrate (con funzioni di hashing), indirizzi mail.

Il forum di Avast software, un noto produttore di antivirus, è stato hackerato. Un duro colpo d’immagine per una società che da oltre vent’anni propone software di sicurezza per privati, aziende e ambienti server. Hacker non meglio identificati avrebbero rubato i dati di circa 200.000 account, compresi nome utente, password cifrate (con funzioni di hashing), indirizzi mail. La società spiega in un post sul blog ufficiale che dopo l’ondata dell’attacco il forum è stato momentaneamente chiuso.

Avast produce software anti-virus e anti-malware per Windows, OS X, Linux, dispositivi Android. Le origini del produttore risalgono al 1988, quando i ricercatori cechi Eduard Kučera e Pavel Baudiš si trovarono ad affrontare il virus Vienna e decisero di dedicarsi a proteggere i computer di tutto il mondo da questa minaccia e da altre simili. Oggi la società è formata da più di 380 professionisti che lavorano presso il quartier generale di Praga, nella Repubblica Ceca, e conta sedi distaccate in Germania, USA e Cina, partner per la distribuzione in tutti i mercati.

Secondo Vince Steckler, CEO dell’azienda, il problema riguarda esclusivamente il forum. “Meno dello 0.2% su 200 milioni di utenti sono stati colpiti. Nessun sistema finanziario, di pagamento o di licensing è stato compromesso”.

A detta di Steckler, anche se le password sono cifrate con meccanismi di hashing, esistono sistemi complessi che potrebbero in alcuni casi permettere di interpretarle. Il rischio, come già spiegato in altri casi simili, è per gli utenti che usano le stesse password su più siti. Come non ci stancheremo mai di ripetere è fondamentale non usare mai le stesse password per account importanti come i conti bancari on line, e-mail, siti di social network e siti commerciali. È altresì importante cambiare la password periodicamente soprattutto quando sospettate che uno dei propri account sia a rischio.

Avastes