iPhone 4 bianco solo nella seconda metà  di luglio

di |
logomacitynet696wide

Apple annunci che il modello bianco di iPhone 4 arriverà solo nella seconda metà di luglio. «Problemi di produzione», si giustifica la Mela. Nessun cenno, per ora, a ritardi per gli altri paesi dove l’iPhone dovrebbe arrivare a fine luglio.

Niente iPhone 4 bianco se non nella seconda metà del mese di luglio. L’annuncio arriva da Apple con una sintetica nota diffusa alla stampa che fa anche cenno a problemi di produzione che avrebbero inciso sull’impossibilità di lanciare il dispositivo contemporaneamente al modello in nero.

«I modelli bianchi dell’iPhone – dice Cupertino – si sono dimostrati più difficili da produrre di quanto ci saremmo attesi e la conseguenza è che non saranno disponibili che nella seconda metà del mese di luglio. La disponibilità del più popolare iPhone 4 in versione nera non è toccata da questo problema».

Il comunicato di Apple non dice molto di nuovo. Fin dall’inizio il modello bianco non era stato ordinabile fin dall’inizio e le speranze di vederlo apparire, a sorpresa, domani quando l’iPhone di nuova generazione sarà effettivamente in vendita, erano molto poche. L’annuncio serve unicamente a far sapere che la versione bianca ha (più o meno) una data di lancio che è fissata nella seconda metà del mese.

Un secondo e non dichiarato ma comunque interessante aspetto che si può leggere dietro al comunicato è che, almeno per ora, non ci sono variazioni alla data di lancio al di fuori dei cinque paesi che avranno il cellulare per primi. Apple avrebbe potuto infatti approfittare della distribuzione del comunicato per annunciare una qualunque modifica alle previsioni che fissano a “fine luglio” lo sbarco di iPhone 4 in diversi paesi, tra cui l’Italia. Ovviamente è opportuno non trarre conclusioni dal silenzio in materia da parte di Apple anche perché Cupertino potrebbe essere semplicemente in attesa di quel che accadrà al termine del week end lungo che va da giovedì a domenica per capire qual è il trend e quale la disponibilità proiettata alle prossime settimane. Ma per ora possiamo coltivare il detto “No news is good news”, nessuna notizia è una buona notizia…