iPhone: AT&T sospende le vendite online nell’area di New York

di |
logomacitynet696wide

Impossibile acquistare un iPhone online tramite il sito Web di AT&T per i cittadini statunitensi che vivono nell’area di New York. La spiegazione ufficiale dell’operatore cita cambiamenti di routine nelle promozioni e nelle strategie di vendita anche se alcune voci informali spiegano che il problema potrebbe avere una origine ben diversa. Forse la congestione della rete dati di AT&T o l’incremento delle frodi nei pagamenti tramite carta di credito.

A partire da ieri gli abitanti dell’area di New York non possono più acquistare un iPhone tramite il sito Web di AT&T. Il portale dell’operatore avvisa gli utenti che non sono più disponibili piani e abbonamenti quando viene immesso un codice postale relativo all’area di New York. Interpellato da Cnet un portavoce di AT&T ha spiegato che si tratta di una cambiamento di routine nei piani e nei canali di distribuzione dell’operatore. Interessante notare però che alcuni addetti all’assistenza clienti offrono una spiegazione completamente diversa.

La prima spiegazione non ufficiale in circolazione sui siti Web d’Oltre Oceano indicava nelle reti 3G congestionate il vero problema della sospensione delle vendite, ma molto probabilmente si tratta di una considerazione personale riportata da un addetto all’assistenza clienti al telefono. Ricordiamo che negli USA soprattutto per le aree densamente popolate di New York e anche San Francisco gli utenti di iPhone segnalano da tempo prestazioni scarse per l’accesso al Web e anche problemi per le chiamate telefoniche tradizionali.

Secondo più di un sito Web, tra cui anche TUAW altri addetti all’assistenza clienti hanno offerto una ulteriore spiegazione. Secondo questi la vera ragione alla base della sospensione delle vendite online di iPhone riguarda un recente incremento nelle frodi effettuate tramite i pagamenti via carta di credito per gli acquisti online a partire dall’area di New York.

L’attenzione dei siti dedicati al mondo della Mela e in particolare ad iPhone per gli USA sta dedicando ampio spazio alla sospensione delle vendite online non solo per l’importanza dell’area interessata ma anche inserendo la notizia in un filone che non perde occasione di evidenziare le lacune del servizio e delle reti 3G di AT&T. In pratica anche la notizia di oggi segna secondo molti un altro punto a favore per il passaggio di iPhone anche nel catalogo di Verizon o di un altro operatore USA, ponendo fine così anche negli Stati Uniti al monopolio dell’operatore che esiste fin dal lancio di iPhone.