iPhone Tim si prenota nei negozi “Il Telefonino”

di |
logomacitynet696wide

Tim dà  il via alla prenotazione dell’iPhone. Possibile iscriversi ad una lista presso i negozi “Il Telefonino”. La lista dei prezzi dei contratti già  ad inizio prossima settimana?

Negozi Telefonino sì, centri autorizzati no. Questo il risultato di una rapida indagine che abbiamo svolto per via telefonica e presentandoci personalmente presso alcuni negozi Tim chiedendo di prenotare l’iPhone.

La disponibilità  dei centri “Il Telefonino” a prenotare il cellulare è stata riscontrata presso tre diversi negozi. La procedura, ufficiale e autorizzata da Tim ci è stato detto, è rapida. Basta lasciare il proprio nome e cognome e il proprio numero di telefono e si verrà  ricontattati “non appena avremo disponibili ulteriori informazioni”. Di più di quel che c’è scritto sul sito Tim non è possibile sapere e probabilmente gli addetti ai negozi neppure sanno. In ogni caso la prenotazione non è impegnativa e non richiede il versamento di una caparra.

Il discorso per i centri autorizzati è diverso. Nessuno (una decina) ha saputo darci informazioni ulteriori da quelle che avete letto sul nostro e su altri siti (qualcuno ne sa anche decisamente meno…). Se si tratta di franchising e di retailers, anzi, qualcuno si è spinto a farci sapere che “non se ne parla fino ad agosto”, lasciando intendere con questo che il timore è che la quantità  di iPhone sia limitata. In questo caso ad essere favoriti sarebbero prima di tutto i negozi Telefonino e solo a seguire gli altri partner. Per questo, se proprio vi brucia avere l’iPhone fin da subito e volete rivolgervi a Tim, la strada più sicura da percorrere è proprio quella che porta ai negozio “Il Telefonino”

Per quanto riguarda i contratti e il loro costo (eccezion fatta per il prezzo di ingresso a 30 euro sfuggito alle maglie di Tim) si saprà  tutto piuttosto presto, almeno questo è quello che ci è stato garantito da fonti vicine all’operatore mobile di Telecom Italia. Probabilmente già  dall’inizio della prossima settimana; i vertici dell’azienda avrebbero già , infatti, definito ogni dettaglio e solo un accordo con Apple impedirebbe di pubblicizzare i prezzi fin da ora.