iPhone, hack artigianale per video-conferenza

di |
logomacitynet696wide

Dal Mac Daddy World, blog ufficiale degli sviluppatori di Ecamm Network, giunge il primo successo di hack video su iPhone: i solerti hacker hanno sviluppato un utile programma per abilitare il telefono alla funzione video, oltre ad un sagace stratagemma per risolvere il problema del posizionamento dell’obiettivo.

iPhone come videocamera per video-conferenze? e’ possibile! L’hanno dimostrato gli hacker di Ecamm Network, che proprio nel week end hanno pure vinto il concorso C-4, sviluppando l’hack più originale per iPhone.

Il metodo utilizzato dal gruppo di fantasiosi sviluppatori è l’esemplificazione della fondamentale “arte di arrangiarsi”: innanzitutto è necessario effettuare un “jailbreak” per accedere al sistema del telefonino; il passo successivo sarà  l’installazione del’iPhone Toolchain, utility che consente lo sviluppo di applicazioni native per il cellulare.

A questo punto entra in gioco il lavoro degli hacker che hanno realizzato un programma in grado di far funzionare l’obiettivo del telefonino per catturare immagini video, comprimerle ed inviarle ad un server al quale era collegato un altro iPhone, per realizzare una vera e propria video-conferenza.

Il programma, sebbene ancora primitivo, è già  in grado di operare uno split screen fra le due sorgenti o di utilizzare la finestra di visualizzazione ridotta.

Il vero problema era il posizionamento dell’obiettivo, difficoltà  impossibile da risolvere a livello software. La soluzione si chiama Hackelberry Mirror, un gadget già  venduto da Ecamm per MacBook e MacBook Pro: una serie di specchi capaci ribaltare il punto di vista dell’obiettivo.
Con un gioco di immagini riflesse, sarà  come avere la fotocamera posizionata sul fronte e non sul retro.

Come si può constatare anche dalle immagini, la soluzione è molto “fai da te” ma è efficace e, soprattutto, dimostra che iPhone è già  pronto alla registrazione video; è sufficiente svilupparne l’apposito programma e anche il cellulare della Mela potrà  essere usato come videocamera.

Si ringrazia Emiliano Morgia per la segnalazione.