iPhone in Cina: l’accordo deve ancora arrivare

di |
logomacitynet696wide

China Unicom continua a trattare con Apple per portare a destinazione l’accordo su iPhone. Smentite le voci provenienti da fonti finanziarie secondo cui il patto sarebbe già stato siglato.

Secondo una indiscrezione trapelata pochi giorni fa Apple e China Unicom avrebbero già  siglato un accordo per la commercializzazione di iPhone: Macity ha trattato la notizia in questo articolo. La dichiarazione espressa oggi da Chang Xiaobing, Ceo di China Unicom sembra però raffreddare di nuovo la situazione: “Siamo in trattative con diversi costruttori di telefoni, inclusa Apple”. Difficile stabilire se si tratta esclusivamente di una dichiarazione pubblica imposta dal contratto già  in essere tra Cupertino e China Unicom o se invece le cose stiano realmente così e il tavolo dei lavoro non sia ancora concluso.

Ricordiamo che China Unicom è il secondo più importante operatore mobile cinese: l’utilizzo di una rete 3G standard rende l’accordo con Cupertino perfetto per sfruttare iPhone allo scopo di guadagnare terreno e utenti nei confronti del primo operatore mobile cinese, China Mobile. Per circa un anno e mezzo indiscrezioni e rumors hanno riferito di colloqui in corso tra Cupertino e China Mobile da cui però non è nato nulla.

Intervistato da Cnn circa le trattative in corso tra China Unicom e Apple, anche il Ceo di China Mobile ha affermato che la propria società  è ancora in trattative con Cupertino per l’affare iPhone. La segretezza imposta da Cupertino su qualsiasi trattativa in corso non permette al momento di fare più luce sulla questione ma con un operatore oppure con l’altro, lo sbarco di iPhone nell’immenso mercato cinese sembra ormai imminente.