iPhone in Francia, prime indiscrezioni sui costi

di |
logomacitynet696wide

Un sito francese pubblica i costi (presunti) dei contratti per iPhone. Prezzi da 49 a 119 euro e uno sblocco legale, facile e, soprattutto, molto economico.

L’€™iPhone sta per arrivare in Francia e i siti d’€™oltralpe si lanciano nelle indiscrezioni sui costi dei piani telefonici per il cellulare di Apple. Il più preciso e, apparentemente, informato sembra essere MacGeneration che ha pubblicato due dettagliati articoli sull’€™argomento.

Nel primo fornisce informazioni sui costi dei pacchetti che vanno da 49 euro al mese (per il piano 2+2, ovvero due ore incluse senza limiti di orario e due ore sera e week end) a 119 euro al mese per il piano 8+8. In mezzo un piano da 59 euro (3+3) e uno da 79 euro (5+5). Gli sms inclusi vanno da 50 a 1000, a seconda del piano. Il traffico dati sarebbe incluso nel prezzo e senza limiti, con un ‘€œfair use’€ fissato a 500 MB al mese; chi dovesse superare questo livello però sarebbe sottoposto ad osservazione anche se non automaticamente sottoposto a restrizioni. Caro il costo degli scatti extra bundle: ben 37 centesimi al minuto.

Il traffico sulla rete Wifi di Orange (30mila punti d’€™accesso) non sarebbe, invece, illimitato ma fissato in 100 ore al mese per il piano 8+8 e di 10 ore al mese per tutti gli altri piani. La Visual Mail, una delle esclusive di iPhone per altri mercati, non sarebbe attiva da subito, ma solo dal gennaio 2008.

Un aspetto interessante riguarda la durata del contratto. Orange darebbe la possibilità  di firmare un accordo anche solo annuale, con un supplemento di 4,50 euro al mese rispetto al contratto biennale.

Ancora più interessante quella che, secondo MacGeneration, sarebbe la pratica di sblocco. Entro sei mesi dall’€™acquisto si potrebbe chiedere la liberazione dal vincolo con Orange pagando 100 euro; dopo i sei mesi lo sblocco sarebbe gratuito. Un telefono sbloccato funzionerebbe con iTunes, e potrebbe essere usato con altre schede Sim diverse da quella di Orange.

Se questa fosse la scelta di Apple ed Orange si aprirebbero scenari interessanti, a cominciare da quello, già  segnalato a suo tempo da Macity, di telefoni supportati da Apple e completamente sbloccati, il che significherebbe che Apple dovrebbe anche supportare a livello firmware questi cellulari distribuendo un sistema operativo che non prevede il blocco alla Sim.

Manna per gli hackers…