iPhone quasi pronto anche per l’America Latina?

di |
logomacitynet696wide

Secondo il giornale economico spagnolo Cinco Dias l’iPhone sarebbe pronto per sbarcare in America Latina. Il modello prescelto potrebbe essere quello che non prevede il blocco operatore.

iPhone è pronto per sbarcare in sud America? Secondo il giornale economico CincoDias ad anticipare il lancio del cellulare in non meglio precisati del continente sarebbero altrettanto non meglio precisate fonti informate sui fatti.

Voci sullo sbarco in alcuni dei più importanti paesi sud e centro americani (come il Messico) circolano da tempo. Anche Macity ne ha parlato alcuni giorni fa in occasione di indiscrezioni che apparivano, in verità , non particolarmente solide a margine delle quali l’€™unico dettaglio certo era il grande desiderio del giornalista di possedere in breve tempo un iPhone ufficialmente commercializzato per il suo Paese. Ora Cinco Dias, che ha una certa credibilità  anche in virtù della sua specializzazione in fatto di informazione, aggiunge qualche dettaglio interessante, come l’€™ipotesi che i telefoni saranno venduti in versione sbloccata.

Secondo Cinco Dias il modello economico per il lancio dello smartphone è risultato vincente solo negli Stati Uniti in collaborazione con AT&T: una volta esportato in Regno Unito, Germania e Francia ha generato vendite al di sotto delle aspettative.

A corroborare l’ipotesi del lancio in America Latina di un nuovo iPhone privo di blocchi per l’operatore, il giornale economico CincoDias riporta l’esempio di Telecom Italia Mobile, Tim e anche il caso spagnolo. Nella penisola Iberica l’annuncio ufficiale di iPhone è atteso per il mese prossimo da parte di Telefonica, dopo mesi e mesi di trattative che dovrebbero sfociare in un modello diverso, mentre per l’Italia e Tim pare già  assodata l’assenza di un carrier lock. CincoDias cita due tra gli operatori potenzialmente più indicati per il lancio ufficiale di iPhone in Latinoamerica: Telefònica e America Movil.

Il susseguirsi di notizie riportate da fonti non precisate e sempre indicate tra gli addetti ai lavori, porta a pensare che qualcosa nei Paesi dell’Amercia Latina si stia muovendo davvero. Ciò detto le speculazioni sul cambio di modello economico da parte di Apple o la scelta di Cupertino di proseguire secondo quanto fatto fino a oggi rimangono appunto nel campo delle speculazioni. Lo stesso giornale Cinco Dias sostiene che nulla al momento è deciso è che Apple potrebbe adottare con la stessa probabilità  il modello carrier-lock oppure uno nuovo, senza esclusiva di vendita o con una esclusiva limitata nel tempo.

Questa seconda scelta avrebbe secondo Cinco Dias due conseguenza fondamentali: un prezzo più alto di acquisto per l’utente finale, infine la possibilità  di Apple di trattare con diversi operatori in ogni Paese per stabilire contratti particolari per il traffico generato e piani tariffari “made for iPhone”.