iPhone sbloccati, Apple querela importatore danese

di |
logomacitynet696wide

Apple parte all’€™attacco degli importatori danesi che vendono nei negozi iPhone sbloccati. Chiesti danni e il sequestro dei cellulari.

Apple va all’€™attacco degli importatori paralleli di iPhone. Questo quello che accade in Danimarca dove un distributore di prodotti per la telefonia, Telekà¦den, si è visto recapitare una lettera in cui la filiale locale della Mela minaccia azioni legali. La presa di posizione di Apple fa seguito alla commercializzazione su tutto il territorio danese presso la catena di negozi controllati dal Telekà¦den di iPhone sbloccati.

Secondo quanto riferisce il periodico Politiken Apple richiederebbe non solo la cessazione della commercializzazione del telefono, ma anche la consegna (a titolo gratuito e quindi senza alcuna compensazione) di tutti gli iPhone acquistati sul mercato parallelo e la firma di un documento con cui Telekà¦den si impegna non vendere più alcun prodotto Apple senza esplicito assenso da parte della Mela stessa. Infine i legali di Cupertino richiedono anche il pagamento di non precisati danni.

I vertici dell’€™azienda danese replicano appellandosi al libero commercio e ai tradizionali costumi vigenti nel settore: ‘€œNon abbiamo bisogno di alcun permesso da Nokia per vendere telefoni Nokia’€. Un’€™affermazione che però (forse non a caso) dimentica di notare il fatto che probabilmente neppure Nokia potrebbe fare finta di nulla se Telekà¦den sbloccasse cellulari che in fabbrica vengono legati ad un carrier.

La situazione danese appare piuttosto simile a quella italiana dove esistono alcuni importatori che hanno deciso di commercializzare iPhone sbloccati presso alcuni importanti e visibili negozi in centri commerciali e luoghi di grande passaggio. Ad aggiungere alla vicenda una ‘€œtonalità ‘€ tutta italiana il fatto che qualcuno dei commessi spaccia gli iPhone come prodotti ufficiali Apple ‘€œin anteprima’€, cosa che non risulta succedere in Danimarca.