iPhone, tutti quelli svizzeri sono bloccati

di |
logomacitynet696wide

Brutte notizie per chi pensa di andare in Svizzera a comprarsi un iPhone. Anche quelli a buon prezzo venduti con ricaricabile sono bloccati sulle reti Orange o Swisscom. Le versioni sbloccate costano fino a 180 euro più che in Italia.

Pensavate di andare a farvi una gita in Svizzera per comprare un iPhone a prezzo ridotto? Fate altri programmi o nella vicina Confederazione andateci per turismo tradizionale o per trovare qualche amico, ma non perdete tempo a visitare i negozi di Orange o di Swisscom. I telefoni in vendita presso i locali operatori mobili sono tutti bloccati con carrier lock, compresi quelli venduti con piani ricaricabili.

A farlo sapere a Macity, con un post sul nostro forum, è ‘€œmyownjo’€, uno dei partecipanti alla nostro attivo spazio di discussione.

I telefoni più economici (che tanto più economici non sono, come quello di Orange a 470 euro) sono vincolati all’€™operatore. Una possibilità  di avere telefoni sbloccati sussiste con Swisscom ma il prezzo annunciato è di addirittura 999 franchi o 1199 franchi, come dire 618 euro o 742 euro, una cifra tra i 120 e i 180 euro più alta di quella Italiana.

Se quanto accade in Svizzera sarà  confermato anche altrove, diventerà  difficile continuare a sostenere la tesi che i telefoni ‘€œnudi’€ Italiani sono poco convenienti. Al momento l’€™unico altro paese che vende ufficialmente cellulari sbloccati è la Francia dove i costi sono di circa 150 euro più alti che in Italia. In Inghilterra i prezzi di iPhone senza contratto, poi ritirati, erano decisamente bassi, ma ora sorge il sospetto che anche nel Regno Unito sia in vigore il carrier lock.

Ricordiamo che Macity ha ufficialmente appreso dagli stessi operatori che, invece, nel nostro paese tutti gli iPhone, sia quelli venduti a prezzo pieno che quelli che hanno un contratto, sono privi di carrier lock e di sim lock. In pratica un telefono da 499 euro o 569 euro può essere usato su qualunque rete cellulare di qualunque operatore, anche estero sfruttando gli abbonamenti che si ritiene possano essere i più convenienti per i propri scopi.